Isola, sconfitta a testa alta a Guardavalle. Hanno lasciato la squadra molti big, si punta sui giovani

Isola, sconfitta a testa alta a Guardavalle. Hanno lasciato la squadra molti big, si punta sui giovani

(nella foto Francesco Scuteri, autore del gol giallorosso)

GUARDAVALLE-ISOLA CAPO RIZZUTO 3-1

GUARDAVALLE: Simonetta, Lombardo (11’ st Maiolo), Kormeci, Andreacchio, Arona, Certomà, Romeo (26’ st Cimino), Sgrenci, Dorato, Cavalcabue, Iervasi (32’ st Papaleo). In panchina: Lizzi, Riitano, Futia, Ranieri. Allenatore: Gregorace

ISOLA CAPO RIZZUTO: Voce, Nicastro (20’ st Venere, 39’ st Piscitelli), Scuteri, A. Bruno, Geraldi, G. Bruno, Grandinetti, B. Mercurio, Rocca, Filoramo (2’ st Franco), Cosentino. In panchina: And. Bruno, Leone, Giuda, Carbone. Allenatore: Zangari-Leone

ARBITRO: Michienzi di Lamezia Terme ( Cortese e Paglianiti di Vibo Valentia)

MARCATORI: 11’ pt Scuteri (I), 24’ pt Arona (G), 29’ pt Iervasi (G), 34’ pt Iervasi (G)

NOTE: Spettatori 250 circa. Espulsi: all’11’ pt Simonetta (G); al 37′ pt Geraldi (I). Ammoniti: Geraldi, A. Bruno, Cosentino, Voce (I); Andreacchio, Romeo (G).

GUARDAVALLE (Cz) – Esce sconfitta ma a testa la giovanissima Isola impegnata a Guardavalle, l’undici giallorosso scende in campo già dall’inizio con ben 7 under che fanno una grandissima figura di fronte a gente esperta come Dorato e Iervasi. Una squadra giovane conseguenza dei tanti addii definitivi in settimana dei vari Minutolo, Turano e Campagna, oltre alle assenze dello squalificato Russo, degli infortunati Alassani e Leone e del giovane Emanuele Mercurio per motivi scolastici. Insomma in casa Isola a salvezza ormai raggiunta si punta sulla valorizzazione dei giovani e ieri con il Guardavalle sono emersi importanti valori sulla quale si punterà la prossima stagione.

In terra catanzarese è l’Isola a passare in vantaggio un po’ a sorpresa, Cosentino procura rigore ed espulsione del portiere già dopo dieci minuti, Scuteri realizza il penalty ma il Guardavalle con orgoglio esce fuori alla grande. Anche se è l’Isola a sfiorare in tre occasioni il raddoppio con Rocca, Geraldi e Cosentino. Dal 24’ al 34’ poi il Guardavalle spegne i sogni dell’Isola trovando tre gol complici tre gravi errori difensivi, reparto da sempre neo di questa squadra sin dall’inizio del campionato: Arona con un colpo di testa e una doppietta di Iervasi portano il punteggio sul 3-1, subito dopo l’Isola resta in 10 per l’espulsione di Geraldi.

Nella ripresa è ancora l’Isola a reggere in mano l’incontro con i padroni di casa che pensano solo a controllare il match a parte un paio di occasioni di Dorato, per l’Isola falliscono Grandinetti, Rocca e Scuteri, il secondo portiere Maiolo si supera e para tutto, per l’Isola anche un palo colpito da Rocca. Finisce 3-1 con la formazione giallorossa crotonese che esce comunque soddisfatta da questa partita. Per l’Isola ora due gare interne consecutive con Acri e Nausicaa. Ora però la testa della società è tutta al campionato Juniores, dove martedì si giocherà al Sant’Antonio la sfida di quarti di finale contro lo Sporting Davoli.

Intanto la società fa i complimenti al Roccella e al presidente Gianniti per il meritato accesso in Serie D dopo anni di sacrifici. Inoltre un augurio di pronta guarigione a Minici del Roccella che ieri ha fatto spaventare i tifosi con un malore, con la speranza di vederlo subito in campo.

Lascia un commento

Scroll To Top