Isola, Marano suona la carica: “Agganciamo i playoff. Abbiamo bisogno dei tifosi”

Isola, Marano suona la carica: “Agganciamo i playoff. Abbiamo bisogno dei tifosi”

Seconda stagione in maglia giallorossa, due anni vissuti tra alti e bassi. Ha alternato prestazioni da calciatore di categoria superiore, qual è, a prove incolore e tante volte nemmeno terminata a causa di qualche cartellino rosso di troppo. Stiamo parlando di Andrea Marano, calciatore dotato di una straordinaria tecnica che lo porta ad essere tra i più forti del campionato di Eccellenza, in quest’ultimo periodo è tornato a giocare a grandi livelli, ha preso in mano la squadra e la sta trascinando verso la corsa ai play off.

Lo stesso calciatore cosentino fa mea culpa e analizza il brutto Marano della prima parte e quello trascinatore della seconda: “Nella prima parte ho avuto troppi alti bassi, sicuramente dovuti alla mancanza di risultati che mi rendevano nervoso e questo mi ha fatto incorrere in qualche cartellino rosso di troppo. Ero nervoso anche per una rottura che si era creata con un gruppo di nostri tifosi ma poi per fortuna tutto si è chiarito e ora sto bene e sta bene soprattutto la squadra. Spero di concludere questo campionato in crescendo e dare un contributo per la corsa ai play off”.

Ora mancano sei partite alla fine, di cui quattro in casa e due in trasferte, che finale ti aspetti? “Mi aspetto un gran finale, sono sicuro riusciremo ad agganciare i play off, dobbiamo ripartire dalla partita di Scalea, se giochiamo sempre su quei livelli possiamo vincerle tutte perché siamo forti in ogni reparto. Dobbiamo innanzitutto invertire la rotta in casa, da qui alla fine avremo quattro partite nel nostro stadio e vogliamo vincerle tutte. Per questo però abbiamo bisogno del supporto del nostro pubblico, vogliamo uno stadio gremito e vogliamo sentire la voce dei nostri tifosi, dobbiamo lottare insieme”.

La prima “finale” sarà contro il Gallico Catona, che partita ti aspetti? “Una partita difficile, avranno qualche assenza importante ma noi non dobbiamo cullarci, hanno un ottimo organico. La nostra testa però non deve essere al Gallico ma soltanto a noi, da qui alla fine dobbiamo dare il massimo senza pensare all’avversario, se giochiamo come sappiamo nessuno può impensierirci”. Che aria tira nello spogliatoio? “C’è armonia, ci stiamo divertendo le ultime partite ci hanno dato la giusta tranquillità per affrontare al meglio questo finale di campionato. Siamo molto uniti e crediamo fermamente di poter agganciare i play off”.

Lascia un commento

Scroll To Top