Isola, intervista al presidente Sacco: “Meritavamo il ripescaggio. Puntiamo a migliorare il terzo posto”

Isola, intervista al presidente Sacco: “Meritavamo il ripescaggio. Puntiamo a migliorare il terzo posto”

La stagione 2015/16la Polisportiva Isola Capo Rizzuto resta ancora in mano alla Misericordia di Isola Capo Rizzuto del presidente Leonardo Sacco. La società rimane invariata e viene anche confermato lo staff tecnico, ad eccezione di Pietro Zangari che si accasa alla Mke, in Promozione. Cambiamenti importanti invece per quanto riguarda la rosa, iniziamo dalle uscite, tra gli addii più importanti si registrano quelli del bomber Francesco Rizzo e del difensore Cataldo Minutolo, due elementi cardine delle ultime stagioni giallorosse.

In entrata invece tanti giocatori importanti in ogni ruolo: In difesa arrivano i centrali Angelo Ferraro e FabriceDeffo, due esperti della categoria; In mediana la geometria di Leo Gatto, tra i più importanti calciatori dell’Eccellenza; In attacco invece ecco Luigi Le Piane e Vincenzo Richella, due classe ’94 che hanno i mezzi tecnici per fare la differenza in questo campionato. Arrivi importanti anche nel reparto under: Lucho Cosentino dallo Scalea; Francesco Montagnese dal Rende; Andrea Cava dal Crotone; Giuseppe Siciliano dall’Acri; Salvatore Tozzo dall’Arezzo. Confermato il resto dalla squadra della scorsa stagione, tra i nomi più importanti figurano quelli del capitano Francesco Scuteri, poi Francesco Covelli, Damiano Viscomi, Fabio Ribecco, Simone De Luca, Ilario Lamberti, Andrea Marano e altri.

Ecco le dichiarazioni del presidente Leonardo Sacco sulla stagione scorsa e sui propositi per il nuovo anno:

E’ stata una stagione esaltante e più che soddisfacente, abbiamo preso la squadra ad Agosto e ci siamo trovati a fare il mercato in poco tempo, pertanto non possiamo che ritenerci soddisfatti dell’operato svolto dalla società e dallo staff tecnico. C’è un po’ di amarezza per il mancato ripescaggio, spiace perché lo meritavamo per quanto mostrato in campo e, soprattutto, lo meritavamo da regolamento. Purtroppo la F.I.G.C ogni anno inventa nuove riforme, quest’anno ha pensato di ridurre i gironi della Lega Pro da 20 a 18 squadre, questo ci ha penalizzato, con la vecchia riforma oggi staremo qui a parlare di altro, ma va bene così. Tra i nostri obietti primari c’è sempre stata l’aggregazione e la valorizzazione dei nostri giovani, per ora ci stiamo riuscendo, abbiamo un settore giovanile importante formato per la maggior parte da ragazzi di Isola. Con la Juniores e gli Allievi abbiamo raggiunti ottimi risultati e speriamo di confermarci quest’anno. In questa nuova stagione partiamo con lo stesso entusiasmo dell’anno scorso ma con un pizzico di esperienza in più, vogliamo evitare gli errori dell’anno scorso e cercare quanto meno di confermare, e magari migliorare, la posizione della scorsa stagione. Vogliamo però l’appoggio dei tifosi, vogliamo il Sant’Antonio pieno ad ogni partita”.

Lascia un commento

Scroll To Top