Isola Capo Rizzuto, un ko che pesa. Piccirillo con una tripletta fa volare lo Scalea

Isola Capo Rizzuto, un ko che pesa. Piccirillo con una tripletta fa volare lo Scalea

SCALEA-ISOLA CAPO RIZZUTO 3-1

SCALEA: Tiesi, Oliva, Grasso, Petrillo, Maiello, Chemi, Piccirillo, Cersosimo, Piluso, Esposito, Favieri. In panchina: Andreoli, Cosentino, Coppola, Arieta, Parisi, Battaglia, Scoppetta. All. Carnevale

POL. ISOLA C.R.: Petrellese, De Luca, Scuteri, Viscomi, Marsala, G. Bruno, Tipaldi, Ribecco, Covelli, Marano, Rizzo. In panchina: Lamberti, Caterisano, Girasole, Bergese, Filoramo, Marchio, Verrilli. All. Leone

ARBITRO: Notarangelo di Cassino (De Bartolo, De Bartolo di Cosenza

MARCATORI: 4’ st Rizzo; 13’ st, 15’ st, 40’ st Piccirillo

NOTE: Spettatori 400 circa. Ammoniti: Esposito, Favieri.

 

SCALEA: Esce con le ossa rotta l’Isola Capo Rizzuto dalla trasferta di Scalea, un 3-1 nel segno del bomber scaleoto Piccirillo, favorito anche dagli errori della retroguardia giallorossa. L’Isola Capo Rizzuto, priva dello squalificato Minutolo, arriva in terra cosentina già Sabato mattina, sostenendo la rifinitura nel campetto dell’albergo. Nel primo tempo la formazione giallorossa gioca un grande calcio, ottima intesa tra i reparti e gioco rapido che manda il tilt la squadra di casa. Al 6’ Viscomi innesca Marano che da pochi passi non riesce ad impattare il pallone, poco dopo è Rizzo a mancare un azione simile dopo un ottimo servizio di Marano. Al 13’ ci prova Covelli da fuori ma Tiesi blocca senza affanni. Lo Scalea non ci sta ed accenna a reagire, prima è Cersosimo a testare i riflessi di Petrellese direttamente da calcio di punizione, il portiere blocca. Al 19’ Piccirillo mostra alla difesa giallorossa di che pasta è fatta, crea due occasioni nel giro di pochi secondi, prima è Giampiero Bruno a sventare e poco dopo ci pensa Scuteri allontanando la palla sulla linea di porta. L’Isola torna all’attacco e al 23’ Covelli sfiora il palo con una rasoiata dal limite, poco dopo la mezz’ora l’occasione più ghiotta del primo tempo: Cross di Scuteri e gran colpo di testa di Rizzo, la palla colpisce la parte bassa della traversa, sbatte sul palo interno e carambola sulla linea di porta, incredibile. Un minuto più tardi Rizzo manca l’appuntamento col pallone sull’ennesimo crosso di Scuteri. Nel finale di tempo Tipaldi tenta l’eurogol dai 40 metre, Tiesi però non si fa sorprendere, l’ultima azione del primo tempo è dello Scalea, punizione di Piccirillo e grande risposta di Petrellese che toglie la palla dall’incrocio.

Nella ripresa pronti via e Isola subito in vantaggio, grande assist di Scuteri e perfetto colpo di testa di Rizzo, 0-1 e tredicesimo gol stagionale per l’attaccante di Savelli. Trovato il gol l’Isola sembra spegnersi, la squadra inizia a faticare grazie anche alla grande reazione dei padroni di casa che alzano il baricentro e le provano tutte per pervenire al pareggio. Tra il 13’ e il 15’ è Piccirillo Show, l’attaccante di Eboli piazza uno straordinario 1-2 che taglia le gambe al morale della squadra di Leone. Prima pareggia i conti su assist di Piluso, poco dopo rimonta con azione personale approfittando dell’errore di Ribecco. L’Isola prova a reagire ma l’offensiva è troppo timida, al 40’ Piccirillo chiude definitivamente i conti con un gran gol, 3-1 e fine dei giochi. In pieno recupero Covelli ha due grandi occasione per accorciare, prima si vede respingere un colpo di testa da Tiesi e poi spedisce a lato da pochi passi.

Lascia un commento

Scroll To Top