Isola Capo Rizzuto, tabellino e commento della prima vittoria in serie D

Isola Capo Rizzuto, tabellino e commento della prima vittoria in serie D

ISOLA CAPO RIZZUTO-PACECO 2-0

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti; Basile, Baiata, Cassaro, Assisi; Cristiano, Gondra 6.5 (35′ st Cava), Sanagre’; Calabretta (40′ st Berlingeri), Colacchio (45′ st Zaccaria SV), Pellizzi. (23′ st Mirabelli). All.: Mesiti.

PACECO: Pizzolato, Perri (1′ st Giannusa), Cosentino, Terlizzi; Lobue , Bulades, Bognanni (15′ st Vitale), Cappilli (22′ st Blandina); Terranova; Ferrau (1′ st Rodrigue), Gastone (22’st Diperi). All.:Di Gaetano.

ARBITRO: Gallipo’ di Firenze (Petracca di Lecce, Parisi di Bari).

MARCATORI: 10’ pt Pellizzi, 28’ pt Gondra (rig.).

NOTE: Spettatori 600 circa. Ammoniti: Cosentino (P), Cassaro (I), Ferrau (P), Rodrigue (P).Angoli:7-1 per Isola Capo Rizzuto. Rec.: 2′ pt; 7′ st.

 

ISOLA CAPO RIZZUTO. In un colpo solo l’Isola batte diversi record personali in Serie D, per la prima volta la squadra segna più di un gol e non ne subisce, ma il dato più storico ed importante è sicuramente la prima vittoria nel massimo campionato dilettantistico. Una vittoria tanto attesa quanto cercata, ci era andata vicina altre volte la compagine di mister Mesiti ed è arrivata nel momento di maggiore emergenza.

Il tecnico di Bagnara Calabra, infatti, è arrivato a questa partita con gli uomini contati a causa delle assenze dei vari Scuteri, Galli, Di Maira e Leto per infortunio e Magliano per squalifica. Inoltre è stato costretto a schierare in campo alcuni giocatori non al meglio della condizione, su tutti Gondra recuperato solo all’ultimo momento. Emergenza soprattutto in difesa dove per tutelarsi il tecnico ha chiesto alla società di tesserare il centrale difensivo Marsala, classe ’82, protagonista di tanti campionati di Eccellenza ma ormai fermo da quattro anni e attualmente vice di Mesiti. Sempre in tema mercato nei giorni scorsi era stato raggiunto l’accordo anche con l’attaccante esterno Mattia Berlingeri, ex Crotone e già protagonista in passato con la maglia dell’Isola, ancora non al meglio della condizione col passare del tempo diventerà sicuramente un elemento cardine della squadra giallorossa.

La partita si chiude già nel primo tempo e alla prima vera occasione l’Isola passa in vantaggio, azione personale sulla sinistra di Calabretta, cross al centro e testa di Pellizzi, primo in gol in Serie D per il classe ’99. L’Isola approfitta del momento positivo e prova a rimanere in zona offensiva, al 24’ grande incursione in area di Calabretta e palla al centro che taglia tutta l’area, nessuno riesce ad arrivarci. Al 27’ Pellizzi entra in area, Cosentino lo atterra e per l’arbitro non ci sono dubbi: è calcio di rigore, dagli undici metri lo spagnolo Gondra non sbaglia e sigla il suo secondo gol stagionale. Il Paceco fatica ad entrare in partita e nel finale di tempo l’Isola sfiora il 3-0 al termine di una grande giocata di Cristiano che supera il portiere e calcia in porta da posizione defilata, palla fuori di poco ma al centro c’era Sanagrè solo, bastava servirlo. Nel recupero il Paceco ha l’occasione per accorciare ma Lamberti si supera su Gastone.

Nella ripresa i siciliani entrano in campo più propositivi ma è dell’Isola la prima occasione, al 9’ Gondra ci prova al volo ma trova la buona risposta di Pizzolato. Poi ci provano anche Pellizzi e Calabretta ma sbattono contro il muro difensivo. Il Paceco prova ad uscire e ci prova con Terranova, ancora attento Lamberti. Dall’altra parte Colacchio conclude bene ma trova la grande risposta di Pizzolato che devia in angolo. L’Isola da qui in avanti si limita a controllare il match senza comunque disdegnare qualche penetrazione offensiva. Al 38’ si fa vedere il Paceco con il colpo di testa di Bulades che si infrange sul palo esterno e termina sul fondo. Finisce 2-0, grande prova di tutta la squadra che si mostra compatta in ogni reparto, bene gli ultimi arrivati Cristiano e Sanagrè nella linea mediana e buon esordio anche per Berlingeri nel finale di gara.

 

Lascia un commento

Scroll To Top