Isola Capo Rizzuto, intervista a mister Salerno: “Attenti al Reggiomediterranea, squadra forte”

Isola Capo Rizzuto, intervista a mister Salerno: “Attenti al Reggiomediterranea, squadra forte”

Senza respiro quest’inizio di stagione per la Polisportiva Isola Capo Rizzuto, dopo aver risolto la pratica Coppa Italia contro l’Altetico Maida, ormai una formalità visto lo 0-3 dell’andata, la squadra giallorossa è già pronta al ritorno in campo. Praticamente nessun giorno di sosta in questa settimana per gli uomini di Salerno, il tecnico, insieme al suo staff, ha lavorato sodo per preparare al meglio la delicata trasferta di domani in casa della Reggiomediterranea.

Squadra partita con l’obiettivo salvezza, ma, in quest’avvio di stagione sta mostrando di poter ambire a qualcosa di più. Questo grazie anche alla bravura, e alla caparbietà, del giovane allenatore Fabio Crupi, che già l’anno scorso ha mostrato le sue qualità salvando una squadra, che ha detta di molti, era già praticamente retrocessa. Questo mister Salerno lo sa bene, analizzando il prossimo avversario, infatti, il tecnico di Rocca di Neto elogia in primis le qualità del collega: “Affrontiamo una squadra che è guidata da un allenatore giovane ma molto preparato, poi è uno che dedica anima e cuore a quello che fa, dovremmo stare molto attenti”.

Salerno parla poi della squadra reggina: “E’ una squadra forte e scorbutica, lo ha dimostrato in quest’avvio di campionato, dobbiamo stare molto attenti perché hanno in rosa giocatori importanti e di categoria che danno il massimo in campo. Poi ormai abbiamo capito che contro di noi tutti danno qualcosa in più, è sempre uno stimolo affrontare la capolista”.

Infine, il tecnico giallorosso, fa il punto sul campionato: “Come già detto all’inizio si sta mostrando un campionato difficile, ci sono tante squadre sullo stesso piano, nessuna squadra materasso e ogni partita sarà difficile da giocare e vincere. Ci sono diverse squadre che stanno mostrando di poter lottare per il vertice, oltre a noi e alle già note Vigor e Cittanovese, aggiungo anche Scalea, Acri, Paolana e occhio anche a chi sta più giù come Sambiase e Siderno, sono due ottime squadre che possono dire la loro fino alla fine”.

Lascia un commento

Scroll To Top