Isola Capo Rizzuto, intervista a mister Salerno: “A Sambiase sfortunati, ma servirà per crescere”

Isola Capo Rizzuto, intervista a mister Salerno: “A Sambiase sfortunati, ma servirà per crescere”

C’è ancora tanto rammarico in casa Isola Capo Rizzuto per l’immeritata sconfitta di Lamezia Terme al termine di una partita pazzesca, dominata dall’inizio alla fine. Fortunatamente per i giallorossi crotonesi, anche la vice capolista Cittanovese ha trovato la sconfitta in quel di Acri, dunque classifica immutata. Alla luce di quanto successo abbiamo sentito mister Rosario Salerno, rammaricato si, ma ottimista per il futuro.

Ovviamente, la prima domanda che gli abbiamo posto riguarda, proprio, la sconfitta di domenica scorsa nella “sua” Lamezia, bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? “Alla luce dei risultati il bicchiere è sicuramente mezzo pieno, restiamo al comando e con una partita in meno alla fine. Certo, però, più ci penso e più mi arrabbio, ma non posso prendermela con nessuno. La squadra ha dato tutto, ci abbiamo provato in ogni modo possibile ma è andata male, è stata una giornata storta ma dobbiamo archiviarla subito. Sicuramente è una sconfitta che ci farà crescere ulteriormente, da qui dobbiamo ripartire per finire alla grande questo campionato e far felice questa piazza e il nostro presidente, lo merita in modo particolare”.

Acri e Sambiase si sono confermate avversarie all’altezza: “Non hanno regalato niente, sapevamo di correre dei rischi qui ed è la prova che questo è un campionato stupendo e senza condizionamenti. Da qui in avanti cambia poco per tutte e due, entrambe sappiamo che non possiamo permetterci passi falsi”.

Settimana complicata per il reparto avanzato: Piemontese infortunato, Angotti squalificato e Foderaro non al meglio, quanto ha pesato? “Tanto. Foderaro è sceso in campo nonostante i problemi avuti in settimana, si è allenato pochissimo e ha fatto comunque di tutto per essere in campo. Angotti può essere determinante in queste gare e purtroppo ci è mancato anche lui, Piemontese non può mancare in questa squadra. Tutto è andato male questa settimana, forse doveva andare così, ora speriamo di recuperare presto Piemontese”.

Domenica arriva il Trebisacce, che partita si aspetta: “E’ una squadra che gioca bene a calcio, stanno disputando un grande campionato e verranno qui per metterci in difficoltà, noi dobbiamo stare attenti alle loro ripartenze. Non sarà facile ma dobbiamo vincere”. Infine, mentre stiamo per chiudere l’intervista, arrivano le decisioni del Giudice Sportivo: Salerno squalificato fino al 22 Marzo. Il mister apprende con sorpresa e aggiunge: Non pensavo di subire una squalifica, addirittura per due settimane. L’arbitro mi ha aveva detto di stare tranquillo, che tanto mi stava allontanando solo per aver varcato la mia zona di competenza. Mi sento preso in giro dal direttore di gara”.

Lascia un commento

Scroll To Top