Isola Capo Rizzuto, i numeri del primato

Isola Capo Rizzuto, i numeri del primato

(nella foto mister Caligiuri e il suo staff)

Ricomincia in armonia la settimana storica dell’Isola Capo Rizzuto, la settimana in cui la squadra di mister Caligiuri comanda la classifica di Eccellenza, toccando il più alto della sua storia, una storia lunga 47 anni.  Un primato meritato e voluto dalla società giallorossa, non frutto del caso o del calendario, anche perché il calendario dell’Isola in questo inizio di campionato non è stato certo dei più semplici: vittorie casalinghe con Castrovillari e Rossanese, due candidate alla vittoria finale, tre in punti in casa del Roccella altra squadra scorbutica che punta alla parte alta della classifica e un punto importante con la Taurianovese, peccato però che il pareggio dei padroni di casa sia arrivato in pieno recupero.

Questi dunque i numeri della capolista in campionato, tre vittorie, un pareggio e ancora nessuna sconfitta, sei gol fatti e due subiti, entrambi in pieno recupero. Tre gol per Turano, cannoniere della squadra e vice del campionato, dietro solo, due gol per Scuteri e uno per Alassani.

Numeri ancora più importanti per l’Isola se nel conteggio totale si aggiungono le gare di Coppa Italia, stessi numeri del campionato, tre vittorie ed un pareggio, sei gol fatti ed un solo subito, anche questo in pieno recupero contro il Sambiase. Anche tra i marcatori di Coppa spicca Turano, tre gol per lui, poi uno a testa per Alassani, Rocca e Cosentino.

Dunque nel totale delle otto gare ufficiali fin qui disputate l’Isola ne ha vinte sei e pareggiate due, le sole Taurianovese e Torretta sono riuscite a non far vincere la squadra di Caligiuri.

Numeri importanti, grazie soprattutto al grande lavoro di mister Caligiuri, che, coadiuvato da uno staff che si sta confermando all’altezza, sta facendo girare la squadra al meglio. Ottima tenuta fisica e mentale, portieri sempre concentrati e pronti, un lavoro perfetto quello fatto fino ad ora dagli uomini di Caligiuri: il preparatore atletico Garcea, il preparatore dei portieri Tonolli e i collaboratori tecnici Oliverio e Zangari, quest’ultimo  a breve inizierà la sua avventura alla guida della formazione Juniores. Merito anche della società, che da dietro le quinte sta facendo un lavoro straordinario, ma merito soprattutto dei ragazzi che ogni partita non mollano un centimetro all’avversario, lottano fino alla fine e chiunque entra si fa sempre trovare pronto, tutti accettano la panchina, segno di forza di squadra, compattezza e professionismo.

Ora l’Isola si gode questo primato storico, ma già si pensa alle prossime gare, due in pochi giorni tra domenica e mercoledì, prima la trasferta a Corigliano per la quinta giornata di campionato, e poi la sfida in coppa in casa del San Lucido, due gare importanti nella quale l’Isola vuole continuare a stupire con questa impressionante striscia positiva.

Lascia un commento

Scroll To Top