Isola Capo Rizzuto eliminata dalla Coppa Italia. Ad Acri doppietta di Gallo nel finale di gara

Isola Capo Rizzuto eliminata dalla Coppa Italia. Ad Acri doppietta di Gallo nel finale di gara

ACRI-ISOLA CAPO RIZZUTO 2-0

ACRI: Romano, Perri, Basile, Deffo, Levato, Miceli, Feraco, Siciliano (35’st Gallo), Iannazzo (2’st Visani), Leta, Provenzano (18’st Carrieri). In panchina: De Marco, Sposato, Servino,Ventre. All.: Mario Pascuzzo

POL. ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti (26’st Pullano), De Luca, Caterisano, Girasole (26’st Scuteri), Minutolo, G. Bruno, Russo, Ribecco, Rizzo, Marano, Errigo. In panchina: Franco, Iencarelli, Filoramo, Marchio, Cosentino. All.: Carmine Leone.

ARBITRO: Franco di Locri (ASS. Naccari e Maragò di Vibo)

MARCATORI: 39’ st; 42’ st Gallo

NOTE: Espulsi Marano al 7’st e Russo al 18’st (I) per doppia ammonizione. Espulso Carrieri (A) al 32’st per intervento falloso. Ammoniti: Feraco, Basile, Leta (A), Caterisano, Marano, Russo (I). Spettatori 400 circa. Recupero 1’pt; 9’st.

 

ACRI (Cs): Finisce ad Acri il cammino in Coppa Italia per l’Isola Capo Rizzuto, detentrice del titolo regionale vinto la scorsa stagione, in un partita molto nervosa e non bella dal lato tecnico, decisa anche dai numerosi errori del direttore di gara. L’Isola arriva alla sfida con molte assenze tra infortuni e squalifiche, non erano a disposizione del tecnico i vari Marsala, Viscomi, Tipaldi, Ibekwe e A. Bruno, mentre è partito dalla panchina Scuteri. Leone ci ha comunque creduto fino alla fine, anche quando, per discutibili decisioni arbitrali, l’Isola si è ritrovata in 9 uomini a causa delle espulsioni di Marano ad inizio ripresa e Russo al 18’.

Nel primo tempo i giallorossi hanno tenuto bene in campo e hanno avuto un netto dominio territoriale, purtroppo senza però concretizzarlo. Un ottimo Marano, ex di turno, ha spesso innescato le azioni offensive dell’Isola, proprio dai suoi piedi è partito l’assist per Minutolo che al 37’ aveva fatto urlare al gol la dirigenza ospite, il colpo di testa del difensore però è finito di poco a lato. In precedenza l’Acri si era reso pericoloso con un bolide da fuori di Leta sulla quale si era ben opposto Lamberti. Nel finale di tempo l’arbitro ammonisce per un doppio fallo Marano e Russo, ammonizioni che costeranno care.

Ad inizio ripresa Marano si becca il secondo giallo per protesta e viene espulso, al 16’ Rizzo sfiora il vantaggio con un bel colpo di testa e un minuto più tardi l’Isola resta in 9: battibecco tra Leta e Russo entrambi ammoniti e per il giocatore dell’Isola è il secondo giallo della partita, espulso. Al 32’ si riduce il divario numerico, Carrieri entrato da poco si rende protagonista di una brutta entrata ai danni di un calciatore dell’Isola, l’arbitro gli sventola il rosso diretto. Al 35’ entra in campo l’uomo del match, Paolo Gallo, l’ex bomber del Cosenza ci mette appena quattro minuti per mettere il sigillo sul match, 1-0 e Isola in ginocchio. Passano solo altri tre minuti e Gallo si ripete nuovamente, assist di Leta e testa del bomber, 2-0. Nei nove minuti di recupero l’Isola sfiora il gol in due occasioni con Scuteri, nulla di fatto però, finisce 2-0 e l’Isola torna a casa a testa alta.

Lascia un commento

Scroll To Top