Isola Capo Rizzuto, col Soriano buona prova ma manca ancora la concretezza

Isola Capo Rizzuto, col Soriano buona prova ma manca ancora la concretezza

Isola Capo Rizzuto – Soriano 0-0

Isola Capo Rizzuto: Lamberti 7, Assisi 7, Scuteri 7, Ferrarelli 5.5 (27’ st Iannone SV), Cosentino 6.5, Martino 6, Piperissa 5.5 (38’ st Fauci SV), Lorecchio 6.5, Catania 5.5, Mittica 5.5, Mirabelli 6. All. Leone.

Soriano: De Sio 6.5, Popan 5.5, Romeo 5.5, Classadonte 6.5, Stillitano 7, Trovato 6.5, Laria 5.5, Nicolovici 7, Gallo 5.5 (35’ st Giuggioloni 6.5), Fabio 6.5. All. Saladino.

Arbitro: Emanuele Damiani di Sondrio (Sportelli di Lamezia T.; Luccisano di Taurianova).

Note: spettatori 300 circa; Ammoniti: Martino (I); Nicolovici, Romeo, Giuggioloni. Angoli 8-1 per l’Isola; recupero 0’ pt; 3’ st.

 

ISOLA CAPO RIZZUTO. Terzo 0-0 consecutivo al Sant’Antonio per l’Isola Capo Rizzuto di mister Carmine Leone che non riesce più a vincere e continua a rimanere in piena zona play out. E’ il gol che sta mancando ai giallorossi crotonesi, sono cinque le partite consecutive in cui l’Isola non riesce a superare il portiere avversario. Di contro c’è un Soriano tenace e capace, con astuzia e un pizzico di fortuna la squadra di Saladino porta a casa il terzo risultato utile consecutivo e rimane appena fuori la zona calda della classifica, tenendo a distanza proprio Scuteri e compagni.

Fatte le dovute analisi generali, passiamo al racconto della partita, caratterizzata prevalentemente da un forte vento che nel primo tempo ha soffiato a favore dei padroni di casa e nella ripresa degli ospiti. In generale è comunque l’Isola Capo Rizzuto a recriminare maggiormente e mangiarsi le mani a causa di due punti persi per mancanza di cattiveria e fortuna. Nel primo tempo l’Isola rimane quasi sempre nella metà campo ospite e già al 7’ Piperissa sfiora il vantaggio con un bel tiro dal limite che fa la barba alla traversa; Al quarto d’ora da un’azione d’angolo l’Isola va ancora vicina al vantaggio ma il tiro ravvicinato di Cosentino è respinto sulla linea da un difensore rossoblù. Il Soriano prova a farsi vedere con Gallo ma il suo colpo di testa termina di poco alto. Alla mezz’ora è ancora Isola, stavolta ci prova Lorecchio con tiro a giro da fuori che colpisce in pieno la traversa. L’Isola spinge ancora ma non riesce a sfondare la ben disposta difesa ospite.

Nella ripresa, nonostante il vento contro, è ancora la squadra di casa a tenere in mano le redini del gioco e Lorecchio prima e Catania dopo mancano il tap in vincente. Al 26’ lo stesso Lorecchio ci prova su calcio di punizione: tiro rasoterra e forte, portiere che sembra beffato ma arriva la zampata di Nicolovici che salva la sua porta e manda in angolo. L’Isola fa la partita ma paradossalmente è il Soriano ad avere le due occasioni più nitide della ripresa e in tre minuti chiama due volte Lamberti agli straordinari che risponde presente: al 34’ Fabio entra in area e calcia di prima intenzione, Lamberti vola e respinge; analoga risposta su Mariano Giuggioloni, entrato poco prima per Gallo, al 37’. In pieno recupero l’ultima grande chance per l’Isola ma è ancora un difensore a salvare la porta, stavolta Stillitano su tiro a botta sicura di Catania.

Lascia un commento

Scroll To Top