Intervista al tecnico Orto: “Stagione esaltante. Resto al Kroton Futsal ed aiuto il Real Fondo Gesù”

Intervista al tecnico Orto: “Stagione esaltante. Resto al Kroton Futsal ed aiuto il Real Fondo Gesù”

Protagonista su vari fronti Angelo Orto, allenatore del Kroton Futsal di serie C1 e del Real Fondo Gesù in Terza categoria. Una annata davvero felice per il tecnico, che in entrambi i campionati ha centrato i playoff sfiorando la promozione. Abbiamo rivolto a lui alcune domande sulla stagione appena conclusa.

Una stagione eccellente su due fronti. Alla fine non è arrivata nessuna promozione. Più soddisfazione per quanto fatto o rimpianti per il finale?

E’ stata un stagione splendida, in nessuno dei casi era stata programmata promozione. Il Kroton veniva da anni bui e i ragazzi volevano rimettersi in gioco. La finale play off è stato un premio per un grande finale di stagione, peccato perché resta il rammarico più grande visto che la serie B ci è scappata all’ ultimo minuto. Per il Real quest’ anno non era in programma la promozione, ma doveva essere un anno di transizione. Alla fine per due gare fallite in casa abbiamo perso il primo posto; addirittura alla fine siamo arrivati quarti e nelle semifinali play off forse potevamo fare qualcosa in più, visto che a Rocca di Neto vincevamo in due occasioni per poi perdere 3-2“.

Kroton calcio a 5. Cosa ha spinto questa squadra nello strepitoso girone di ritorno e nei playoff?

Dopo la gara contro il Bovalino persa in casa per 2-6, martedì agli allenamenti ci siamo guardati in faccia e ci siamo detto tutto quello che pensavamo: ne è uscito un confronto da squadra matura, in quel momento eravamo penultimi in classifica con 10 punti e addirittura con Tricoli e Macrillò fuori fino a dicembre e calendario finale da brivido con Lamezia, Cetraro e Traforo. Nel momento di difficoltà abbiamo conquistato sette punti chiudendo a più due sui play out nel girone d andata. Il ritorno spettacolare nelle prime nove gare 7 vittorie, 1 pari e 1 sconfitta ci ha lanciato nei play off che non abbiamo più mollato. I play off sono stati entusiasmanti: 7-6 alla Five Soccer, sotto di tre a fine primo tempo; nella ripresa è uscito tutto il nostro carattere e gli abbiamo rifilato sei gol in 13 minuti. La finale? Un peccato: vincevamo 3-1 a 3 minuti dalla fine, poi una espulsione abbastanza generosa e un gol a 3 secondi dalla fine ci hanno tolto il sogno della serie B, ma non hanno cancellato una stagione bellissima che ha visto la mia squadra essere una delle squadre più spettacolari del campionato ed anche avere il miglior attacco“.

Il Real Fondo Gesù ha avuto la possibilità di essere promosso. Cosa è mancato per il grande passo?

Forse è mancata un po’ di esperienza e cattiveria, lo dicevo a chi mi stava vicino “se non vinciamo il campionato ai play off non avremo vita lunga” e purtroppo è stato così. Comunque i troppi infortuni ha condizionato alla fine in campionato positivo. Due note positive di questa stagione la seconda Coppa disciplina di fila ed il miglior attacco del campionato pur non avendo un vero attaccante di ruolo”.

Il prossimo anno su cosa ti concentrerai? Quali progetti per il tuo futuro calcistico?

Resto al Kroton 99,99%, appena finito il campionato abbiamo raggiunto già l’ accordo di proseguire insieme, dobbiamo ancora incontrarci per definire tutto ma penso non ci siano problemi. Sono soddisfatto di quello che ho fatto e le richieste che mi sono pervenute sia dal futsal che dal calcio mi gratificano, ma come detto prima dovrei restare. Poi diventerò consulente del Real affiancando Nicola Rizza per cercare di fare una squadra più forte. In questi giorni stiamo cercando l’allenatore, abbiamo due tre nomi e da questi dovrebbe uscire la nuova guida tecnica“.

Lascia un commento

Scroll To Top