Intervista al portiere del Casabona Zizza: “Ho ripreso a giocare perchè qui c’è grande ambizione”

Intervista al portiere del Casabona Zizza: “Ho ripreso a giocare perchè qui c’è grande ambizione”

Mentre a Casabona aspettano l’ultima partita contro il Casali Presilani prima della sosta natalizia, abbiamo scambiato qualche parola con il portiere Giulio Zizza, l’uomo che con i suoi interventi spettacolari, e le tante parate che stanno salvando un sacco di risultati, è diventato un pupillo della tifoseria.

Dopo tre anni lontano dal calcio, come ci si trova a far parte della squadra prima in classifica? Chi ti ha convinto a credere fortemente nel progetto Casabona?

Erano tre anni che facevo il preparatore dei portieri a Cutro, non potevo giocare a causa del mio infortunio al ginocchio. Quest’estate mio cognato Francesco Livadoti e Francesco Rizzo hanno iniziato a convincermi di indossare la maglia del Casabona Calcio, e soprattutto anche il direttore sportivo Vincenzo Ioppoli ha iniziato a convincermi in una maniera pressante. E sono contento perché nonostante l’infortunio hanno creduto fortemente in me, soprattutto il direttore che è andato contro lo scetticismo della gente. Vorrei aggiungere che ho deciso di tornare dopo tre anni con la speranza che il ginocchio non mi faccia brutti scherzi e soprattutto sapendo in che gruppo ho deciso di inserirmi, un gruppo splendido, fatto di gente piena di ambizioni. La cosa fondamentale di accettare questa nuova sfida sono stati i nomi che c’erano in questa squadra, e l’ambizione che mi ha trasmesso Vincenzo Ioppoli“.

Manca una partita prima della sosta natalizia, la squadra si trova al primo posto, le prospettive per il 2016 sono sicuramente rosee, secondo lei dove può arrivare questa squadra?

Per quanto riguarda il 2016, innanzitutto dobbiamo pensare alla partita contro il Casali, mi hanno riferito che è una buona squadra, e dobbiamo essere concentrati se vogliamo finire primi in classifica questo 2015. Il 2016 inizierà con 5 partite molto insidiose, un filotto di partite dove dobbiamo dimostrare lo spirito di squadra che abbiamo per tenerci ed ipotecare questo primato. Soprattutto bisogna vedere come rientriamo dalle feste, noi siamo un ottima squadra soprattutto con i due colpi di Milano e Squillace, due bravissimi ragazzi e giocatori che ci possono dare una grossa mano. Due colpi fatti nel mercato di dicembre perché secondo me, abbiamo completato un’ottima armata. Ma occhio sempre al Roccabernarda perché anche loro hanno una bella squadra e un buon potenziale“.

Armando Primerano
Addetto stampa Casabona Calcio

Lascia un commento

Scroll To Top