Intervista a Simone Cosentino: “Qui a Cutro per fare bene. Ad Isola 3 anni fantastici”

Intervista a Simone Cosentino: “Qui a Cutro per fare bene. Ad Isola 3 anni fantastici”

Con il girone di ritorno che è ormai alla terza giornata in Eccellenza, andiamo ad intervistare il neo acquisto del Cutro: il bomber Simone Cosentino, proveniente dalla Polisportiva Isola Capo Rizzuto.

Come ti senti in questa nuova esperienza a Cutro? Come sei stato accolto dal nuovo pubblico e da questa società?

“A Cutro mi hanno accolto benissimo e mi fanno sentire come se fossi a casa mia, soprattutto i più grandi, tipo i vari Riolo, Arabia, Maione. Non mi aspettavo una accoglienza del genere, mi hanno fatto sentire importante in questo spogliatoio. Il pubblico dalla prima partita contro la capolista Palmese, appena sono entrato mi sosteneva, e per me è stato qualcosa di indescrivibile. La società non ci sono parole, una società che mi ha volutofortemente. Anche quest’estate avevo detto di si, ma per vari problemi, era saltato tutto.”

Dopo 3 anni e mezzo a Isola, giocando nella squadra del tuo paese, è stata dura prendere questa decisione? Cosa ti ha portato a prenderla?

“E’ stata dura, però nella vita bisogna fare esperienze, se non ne fai non vai da nessuna parte. E’ stata una scelta che sentivo dentro me stesso, scegliere il Cutro, una buona squadra, soprattutto è un onore essere allenato da mister Morelli.”

Sei soddisfatto del lavoro fatto a Isola? Visto che sei stato anche decisivo in certe partite.

“A Isola ho vissuto 3 anni e mezzo indimenticabili, con momenti davvero fantastici, soprattutto lo scorso anno con la vittoria della Coppa Italia, la squadra del mio paese devo solo ringraziarla.”

Quali sono le tue ambizioni in questa tua nuova esperienza?

“Sono venuto qui per fare bene. Voglio dare una mano a questo gruppo fantastico, sono pronto a essere sempre a disposizione della squadra e del mister.”

Lascia un commento

Scroll To Top