Intervista a Pupa, presidente dimissionario del Cutro

Intervista a Pupa, presidente dimissionario del Cutro

Dopo un campionato discreto, nel quale comunque si sono messi in mostra diversi giovani interessanti, l’As Cutro si prepara al prossimo campionato di Promozione. Per fare il punto della situazione abbiamo intervistato Francesco Pupa, negli ultimi anni presidente della società ed allenatore di Juniores e Allievi.

Presidente Pupa, stanno circolando alcuni voci sull’As Cutro, su presunti problemi della società. Sono del tutto infondate?

I problemi dell’A.s. Cutro sono i problemi che attanagliano la maggior parte delle società sportive dilettantistiche e non in questi periodo; è inutile nascondersi dietro ad un dito, quest’ anno per noi è stato un anno travagliato, la situazione economica generale non permette di fare programmi a lunga scadenza purtroppo, e alla voce “entrate” sono venuti meno alcuni sponsor importanti dai quali dipende, economicamente parlando, buona parte della stagione; siamo stati costretti quindi nel corso dell’anno a rivedere programmi ed obiettivi che nonostante tutto ritengo siano stati raggiunti senza nemmeno troppe difficoltà, grazie soprattutto all’impegno personale di tutti i dirigenti, di mister Condito e di buona parte dei calciatori.
Nel mese di maggio è stato fatto un bilancio generale e definite le linee guida che in questi giorni porteranno ad incontrare nuovi soci e ad un riassetto societario generale.

Che cosa ci possiamo aspettare come obiettivi per la prossima stagione? Riuscirà il Cutro a lottare per il vertice?

Attualmente la dirigenza sta lavorando perché si possano garantire le basi affinché la squadra possa disputare un campionato tranquillo sotto tutti gli aspetti, in tal senso punteremo alla riconferma di tutti o quasi i giovani che tanto hanno fatto bene nella passata stagione, al rientro di qualche prestito e l’innesto di tre massimo quattro giocatori d’esperienza che possano fare da chioccia ad un gruppo giovane ma ben assestato.

A livello personale cosa conta di fare per la prossima stagione?

Personalmente e a malincuore ho dato le mie dimissioni da presidente nel corso dell’ultima riunione, già durante la stagione attuale gli impegni personali e lavorativi non mi hanno permesso di dare il massimo, non poter andare in trasferta e non essere presente agli allenamenti durante la settimana, come ho sempre fatto nei cinque anni precedenti, mi è pesato molto. Per questo ho deciso che da quest’ anno mi dedicherò esclusivamente e fisicamente al settore giovanile che sotto la mia presidenza è diventato anno dopo anno il vero fiore all’occhiello di questa società, affiancando comunque i nuovi dirigenti e soci nella gestione della prima squadra.

Dunque impegno importante per il settore giovanile, è lì che si gioca il rilancio dell’As Cutro?

Penso proprio di si, il progetto che stiamo portando avanti con Le Piane e Olivo ha già portato 4 elementi importanti in prima squadra nelle passate stagioni e contiamo di “regalare” altri due “gioiellini” in quella attuale. La stagione appena conclusa ha visto debuttare parecchi allievi del ’96 e due giovani promettenti del ’97 in Promozione, elementi che  quest’ anno saranno aggregati alla prima squadra. Non è poco visto che si lavora su questi ragazzi da soli 3 anni, ma ritengo che perseguendo questa strada si possa garantire un futuro sempre più sereno ad una gloriosa società come l’A.s. Cutro.

Lascia un commento

Scroll To Top