Impresa esterna del Sant’Anna che espugna Amantea. La rete di Boubakar nella ripresa gela i tirrenici

Impresa esterna del Sant’Anna che espugna Amantea. La rete di Boubakar nella ripresa gela i tirrenici

(nella foto l’allenatore Mastromarco)

AMANTEA-SANT’ANNA 1-2

AMANTEA: Notaro (’96), Chianello (’97), Aloe (dal 36’ st Trunzo (’97)), Perciavalle, Perri, Miraglia, Gagliardi (dal 41’ st Natalino), Trotta (’97) (dal 9’ st Curcio), Rizzo, Rino (’95), Maddalena. In panchina: Marano, Scanga, Morelli. Allenatore: Aceto.

SANT’ANNA: Menzà, Muto (’97) (dal 12’ st Pesce (’97)), Ciampà, Scigliano, Venneri, Fico (’97), Giardina (’96), Bagnato, Salvemini (dal 39’ st Fragale), Federico, Samake. In panchina: Scarfò, Pirillo, Petrocca, Felicetti, Leone. Allenatore: Mastromarco.

ARBITRO: Bruno di Rossano (assistenti Maragò e Guerrera di Vibo Valentia).

MARCATORI: 37’ pt Federico (S), 41’ pt Gagliardi (A), 3’ st Samake (S).

ESPULSO: 36’ pt Chianello (A).

 

Impresa esterna del Sant’Anna che cancella il momento difficile con tre punti che valgono oro. In casa dell’Amantea i gialloverdi sfoderano forse la migliore prestazione stagionale, sorprendendo una avversaria che sta attraversando un brutto periodo, come il campo ha dimostrato. La vittoria della squadra del presidente Maiolo, infatti, è stata meritata e limpida.

La svolta del match arriva dopo la mezzora del primo tempo, quando Chianello compie un fallo da ultimo uomo che gli costa l’espulsione. Sulla punizione seguente Federico indovina una splendida traiettoria che vale il vantaggio ospite. Nemmeno il tempo di esultare che dopo pochi minuti i tirrenici pareggiano grazie a Gagliardi. Nel primo tempo da segnalare anche una traversa colpita dai padroni di casa con Rizzo quando si era sullo 0-0.

La squadra di Mastromarco entra in campo nella ripresa col chiaro intento di far valere la superiorità numerica. Passano pochi minuti dal fischio di avvio e Samake Boubakar con una bella giocata personale ed un tiro imprendibile riporta in vantaggio la sua squadra. Il Sant’Anna gestisce bene il vantaggio e l’uomo in più, controlla la gara e riesce a porta a casa una vittoria importante, la prima esterna della sua storia in Promozione.

Lascia un commento

Scroll To Top