Il Verzino supera con un gol di Marino una buona Crucolese e si porta al terzo posto

Il Verzino supera con un gol di Marino una buona Crucolese e si porta al terzo posto

VERZINO – CRUCOLESE 1-0

VERZINO: Guzzo, Balsamo, Rizzo A., Caputo, Pettinato, Iocca, Rizzo L., Turano (30’ st Avenoso), Levato (37’ st Scaramuzza), Bevilacqua, Marino (40’ st Lapietra). All. Arcuri.

CRUCOLESE: Capalbo, De Simone, Sisca, Amantea G., Greco, Berardi (40’ st Barberi R.), Amantea C., Manno, Rienzo, Parrilla (1’ st Brescia), Marino (1’ st Barberi D.) All. Vulcano.

ARBITRO: Sapienza di Crotone.

MARCATORE: 25’ pt Marino.

In uno scenario reso epico dalla pioggia battente e da un campo ai limiti della praticabilità, dopo una dura battaglia senza esclusione di colpi, un Verzino tutto cuore e grinta, grazie ad una zampata vincente del nuovo acquisto Pantaleone Marino, strappa coi denti tre punti d’oro contro una coriacea e mai doma Crucolese. Questo successo porta Arcuri al terzo posto in classifica solitario, a quota 27, a sole due lunghezze dal Cerva secondo, ospite al Giuseppe Crisapulli nel prossimo turno di campionato.

Nonostante la pesantezza del terreno di gioco, i locali partono meglio e provano a fare la partita: sfiorano il gol Turano in due circostanze e Bevilacqua con un tiro da fuori. Unico lampo ospite con un tiro a giro di Manno, leggernente alto. Al 25′ la pressione locale da i suoi frutti ed arriva il vantaggio sugli sviluppi di palla inattiva: cross dalla destra di A. Rizzo smanaccaito maldestramente da Capalbo, sulla respinta accorre Pettinato ma il suo tiro a botta sicura viene salvato sulla linea di porta. Sulla sfera con opportunismo, da rapace d’area di rigore si avventa P. Marino e corregge la palla in rete.

Nella ripresa gli uomini di Vulcano si trasformano e metteno in difficoltà i biancorossi di casa. Solo l’ottima tenuta della retroguardia verzinese, il sacrificio di tutta la squadra e gli interventi miracolosi di Guzzo mettono in cassaforte il risultato. Estremo locale sangiovannese decisivo in almeno tre occasioni: al 17′ su un colpo di testa ravvicinato di Rienzo, al 27′ in uscita su Amantea C. ed al centro 30′ su un tracciante da fuori di Brescia. Da segnalare le prestazioni eccellenti oltre che di Guzzo B ., anche dell’inedita difesa schierata da Arcuri: Balsamo, Rizzo A., Caputo A., Pettinato e del capitano Luigi Rizzo, gladiatore in campo e fondamentale uomo spogliatoio, capace di ricompattare i suoi compagni,nei momenti di difficoltà.

Lascia un commento

Scroll To Top