Il Savelli si porta sul doppio vantaggio, l’Akerentia nella ripresa lo riprende. Pareggio giusto

Il Savelli si porta sul doppio vantaggio, l’Akerentia nella ripresa lo riprende. Pareggio giusto

(nella foto una fase del riscaldamento dell’Akerentia)

AKERENTIA – GIOVENTU’ SAVELLI 2-2

AKERENTIA: Staine, Spadafora (Oliverio dal 20 s.t s.t.), Morrone (Rugiero dal 1’s.t.), Lopez (A.Nigro dal 20’ s.t.), Candalise, Leone, Marazita, I. Nigro (Scarcelli dal 38’ s.t.), Procopio, Audia, Fragale (Barberio dal 27’ s.t.). Panchina : Madia, Oliverio. Allenatore: Fiore.

GIOVENTU’ SAVELLI: Piccolo, Balsamo, Scalise, Greco P., Greco A., Bevilacqua, Belcastro (G.Anania dal 9 s.t.),Mancuso (Jakimonis dal 1’s.t.), Gentile V. (Chiarello dal 33’ s.t.), Rizzo, Cerminara (Mirabelli dal 29 s.t.). Panchina : Levato, M.Marasco, Oliverio. Allenatore: Barbato.

ARBITRO: Domenico Luzzi della sezione di Rossano.

MARCATORI: 6’p.t. Rig. Scalise (GS), 15’p.t. Bevilacqua (GS), 16’s.t. I.Nigro (A), 31’s.t. Procopio (A)

NOTE: 18’p.t. Piccolo para rigore a Procopio, espulso Scalise al 35’ s.t. per proteste.

 

CERENZIA – Finisce in parità il derby, risultato nel complesso giusto per quello che si è visto in campo, partita spettacolare , rocambolesca ,dura ma contraddistinta dal fair play. Entrambe le compagini erano reduci da due sconfitte, non volevamo perdere e si sono date battaglia per 90 minuti. L’Akerentia può sorridere per aver recuperato il doppio svantaggio ma può anche recriminare per non aver sfruttato la superiorità numerica nel finale. Gli ospiti dal canto suo possono esser soddisfatti perché dopo la brutta settimana passata per le polemiche post Gioventu’ Savelli –Real Casabona e per le pesanti sanzioni inflitte del giudice sportivo, serviva una reazione di carattere, ma resta anche il grosso rammarico per aver sciupato il doppio vantaggio.

Mister Barbato per sopperire agli squalificati schiera coraggiosamente 6 under ,di cui 3 classe 98 ed uno classe 97 ,Mister Candalise sostituito in panchina da Fiore vista la squalifica, mette in campo la sua solita squadra quadrata e ben messa in campo. Da segnalare la nutrita presenza di pubblico sia locale che ospite ,sugli spalti, entrambe le tifoserie hanno passato in compagnia una bellissima giornata di sport, spot da far vedere anche in ambiti più importanti , dove i disordini tra tifoserie avverse sono all’ordine del giorno. Fin dalle prime battute del match ,la gioventu’ savelli trasforma la rabbia in adrenalina e carica . Balsamo al 1’ con tiro dalla distanza sfiora la traversa ,Rizzo effettua un tiro da fuori che impegna Staine. Questo è il preludio al vantaggio ospite ,Rizzo s’invola sulla fascia e mette la palla in mezzo, Spadafora colpisce la palla con un braccio, Luzzi non ha dubbi è rigore ,dal dischetto si presenta Scalise, il capitano Savellese realizza così l’ 1a0 al 6’ p.t. Al 15’ sempre il solito Scalise con un lancio millimetrico ,illumina Bevilacqua che sul filo del fuorigioco brucia la difesa locale e a tu per tu con Staine non sbaglia. 1-2 da urlo per i Savellesi. L’Akerentia a questo punto si sveglia e rientra subito in partita, Procopio si procura in rigore ,ma il numero nove locale dagli undici metri si fa ipnotizzare dal portiere ospite Davide Piccolo. Sempre l’estremo difensore Savellese salva i suoi prima su Audia ,dimostrando così di essere ancora una volta una dei migliori portieri della zona, mentre il giovane classe 98 Gentile V. salva sulla linea un tiro a botta sicura di Procopio. I padroni di casa attaccando in massa mostrando il fianco alle ripartenze ospiti ,in una di queste A.Cerminara sciupa il 3 a 0 Giallorosso . La prima frazione di gara finisce qua.

Ad inizio ripresa Audia con un bellissimo calcio di punizione esalta ancora Davide Piccolo . Al 16’ del s.t. Nigro di testa realizza l’ 1a 2 a seguito di un cross su punizione di Audia . Al 22 ‘ del s.t. il centrale difensivo classe 98 Pierluigi Greco fa una meravigliosa azione personale : recupera su Procopio lanciato a rete , parte palla a piede dalla propria metà a campo e salta ad uno ad uno gli avversari ma proprio sul più bello quando arriva in area avversaria ,cade a terra stremato . Al 31 del s.t. arriva la rete del pareggio per i ragazzi di casa firmata da Procopio ,abile ad approfittare di un disimpegno sfortunato di Greco P. che colpisce un compagno e va sui piedi di Procopio che realizza così il gol dell’ex . Nel finale c’è da registrare l’espulsione di Scalise per proteste e i continui ribaltamenti di fronte che non portano però a niente ,dopo 7 minuti di recupero l’impeccabile Luzzi di Rossano sancisce la fine del match .

Le note liete per l’Akerentia sono le prestazioni di I. Nigro,under classe 94 autore di una bella prestazione e del gol dell’1-2 e Audia V., talentuosa seconda punta anche lui 94 ,sempre un pericolo per gli avversari, mentre per la Gioventu’ Savelli quelle di Piccolo D. ,Greco P. a parte lo sfortunato episodio del 2 a 2 praticamente perfetto , di Scalise F. e di Balsamo M. , gli ultimi due autori di una prova ottima e di grandissimo sacrificio in un ruolo non loro , infatti vista l’emergenza il primo ha giocato da centrale ed il secondo da terzino destro.

 

la formazione della Gioventù Savelli

la formazione della Gioventù Savelli

 

Lascia un commento

Scroll To Top