Il Savelli sfodera una prestazione di spessore e batte la capolista Real Fondo Gesù

Il Savelli sfodera una prestazione di spessore e batte la capolista Real Fondo Gesù

SAVELLI-REAL FONDO GESU’ 2-1

SAVELLI: Guzzo, Perri, Gentile V. (30’ s.t Scalise), Tridico, Marasco A., Barbaro (33’ s.t. Tallarico F.), Bevilacqua, Balde, Cerminara A. ( 15’ s.t. Mirabelli), Balsamo, Greco. A disposizione: Levato, Anania, Marasco M., Gentile F. Allenatore: Barbato.

REAL FONDO GESU’: Gerace , Manfredi, Crescente ,Galizia, Giardina (10’ s.t. Colosimo),Carbone A.(35’ s.t. Cosco),Bruno, Arcuri, Felicetti, Liviera, Porto. A disposizione: Mesoraca, Verardi, Carbone D. Allenatore: Villirillo.

ARBITRO: Venturino di Crotone.

MARCATORI: 19’ s.t. Balde (S), 21’ s.t. Carbone A. (R), 27’ s.t. Greco (S).

NOTE: espulsi Felicetti e Arcuri (R).

 

Un grande Savelli con una prestazione tutta cuore, grinta e qualità batte 2a1 la capolista. Il Real Fondo Gesù nonostante la sconfitta conferma la sua forza e di essere una buona squadra, ma è vittima di un eccessivo nervosismo che lo ha portato a terminare nel finale, dopo esser andati sotto la seconda volta, la partita in 9.

Solito pre-partita organizzato dalla società di casa con musica e coi bambini della scuola calcio ad accompagnare le compagni in campo. Pronti via ed i locali dimostrano di esser subito in partita, andando a segno due volte, ma l’ottimo Venturino annulla entrambe le reti, suscitando le loro proteste. Predominio savellese nella prima parte di gara ed al 18’ arriva l’occasione più nitida: bella azione colare , palla in mezzo per Cerminara A., però quest’ultimo e Greco si ostacolano a vicenda e non riescono a finalizzare. Gli ospiti si difendono e cercano di sfruttare le ripartenze, affidandosi alla verve dei suoi attaccanti Arcuri e Porto, non rendendosi comunque quasi mai pericolosi, questo grazie anche all’eccellente prestazione della coppia centrale Marasco-Perri e di tutto il pacchetto arretrato. Sul finire di tempo i crotonesi lamentano un calcio di rigore per un presunto fallo di Tridico su Porto, lamentele che c’erano state anche prima a parti inverse, per un fallo in area di rigore su Balsamo, tuttavia l’arbitro salomonicamente non concede né l’uno e nè l’altro. Termina così il primo tempo a reti bianche, ma con la premessa di un secondo tempo scoppiettante.

Ad inizio ripresa la capolista si rende pericolosa in due situazioni di palla di inattiva con Arcuri e se avesse segnato sicuramente la partita avrebbe preso un’altra piega, ma gli azzurri di casa ribattono colpo su colpo , prima sfiorano il gol con Perri poi al 19’s.t. passano in vantaggio: punizione laterale calciata da Balsamo, la palla colpisce l’incrocio dei pali, sulla respinta si avventa come un avvoltoio Balde ed insacca. E’ il gol che fa esplodere il nutrito pubblico del “Caligiuri”. Gioia però non duratura, in quanto gli uomini di Villirillo trovano subito il pari, grazie alla rete di Carbone bravo a sfruttare una palla inattiva ed a ribadire in rete una respinta corta di Guzzo su un suo Tiro.

Euforia tra gli ospiti, ma gli uomini di Barbato per niente demoralizzati non demordono e continuano a fare la propria gara sfiorando la rete del nuovo vantaggio più volte. Rete che arriva puntualmente con Greco, bravo a sbrogliare una mischia scaturita a seguito di una punizione da destra di Balsamo. Gli ospiti subito lo svantaggio si gettano disperatamente in avanti ma complice l’efficiente fase difensiva dei padroni di casa non riesce ad essere pericoloso. Da registrare nel finale la doppia espulsione per proteste prima di Felicetti e poi di Arcuri.

Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice finale di Venturino e può esplodere la festa locale in campo e sugli spalti. Grazie a questo successo, il terzo di fila in casa, il Savelli si issa al quarto posto in classifica con 10 punti e spegne i sogni di fuga del Real Fondo Gesù che ora deve guardarsi le spalle dagli inseguitori Sofome e Città di Cirò Marina.

 

Lascia un commento

Scroll To Top