Il Savelli espugna San Mauro nel ricordo di Giuseppe Crisapulli. Grande accoglienza dei padroni di casa

Il Savelli espugna San Mauro nel ricordo di Giuseppe Crisapulli. Grande accoglienza dei padroni di casa

(nella foto le due squadre a centrocampo con una frase dedicata a Giuseppe Crisapulli)

REAL SAN MAURO MARCHESATO-GIOVENTU’ SAVELLI 1-2

REAL SAN MAURO: Natale, A. Squillace ‘90, A. Borda, F. Grisi, De Marco, De Miglio (13’ st L. Grisi), R. Poerio, S. Iuliano ‘81, De Lorenzo, Ceraldi, Mannarino (1’ st Iovane). In panchina: Greco, La Bernarda, C. Poerio, A. Squillace ‘97, S. Borda. Allenatore: Raspa

SAVELLI: Torcasso, S. Chiarello (45’ st Barbaro), Greco, Tridico, Jakimonis, Gentile, Notaro, Anania, A. Cerminara, Balsamo, Lautieri. In panchina: G. Chiarello, P. Cerminara, De Luca, Bevilacqua. Allenatore: Barbato

ARBITRO: Schipani di Crotone

MARCATORI: 21’ pt Ceraldi (RS), 32’ pt Notaro (S), 41’ st A. Cerminara (S)

NOTE: 22’ st A. Cerminara (S) tira fuori un penalty.

SAN MAURO MARCHESATO (Kr) – La Gioventù Savelli ottiene tre punti fondamentali in un campo ostico come San Mauro, onorando così al meglio la memoria del compianto paesano Giuseppe Crisapulli. Prepartita surreale segnato da un minuto di silenzio e, con entrambe le compagini in mezzo al campo a commemorare ‘’il Crisa’’, molteplici sono state le iniziative dei padroni di casa per esprimere solidarietà e vicinanza alla società savellese: striscioni, scritta in mezzo al campo e consegna di un mazzo di fiori.

Il Real San Mauro parte forte e sfiora il vantaggio due volte con Poerio, prima con un tiro da fuori che sfiora il palo, poi con una splendida volèe che centra la traversa, è questo il preludio al gol del vantaggio firmato da Ceraldi al 21’, abile a saltare Giuseppe Gentile e ad infilare il pallone all’angolino dell’incolpevole Torcasso. Gli ospiti a questo punto si scuotono e con una reazione rabbiosa e d’orgoglio entrano prepotentemente in partita e trovano la rete del pareggio al 32’ a seguito di un bellissimo schema su calcio di punizione sull’asse Balsamo-Notaro, finalizzato al meglio da quest’ultimo che ben smarcato piazza da posizione defilata la palla all’angolino. Sul finire di tempo c’è da segnalare un eroico salvataggio sulla linea di Tridico che salva i propri compagni da una possibile rete di Mannarino, finisce così la prima frazione di gara.

Nella ripresa i ragazzi di Barbato entrano con gli occhi della tigre e la musica cambia, ma nonostante le numerose occasioni non riescono a sbloccare il match. Al minuto 22’ st ci sarebbe l’occasione della svolta, A. Cerminara si procura un rigore e si presenta dal dischetto ma incredibilmente lo calcio a lato. A questo punto il tempo scorre e la contesa sembra concludersi in parità fino al minuto 41′ st, quando Anania recupera in maniera straordinaria un pallone dimostrando tutto il suo strapotere fisico e la sua abilità tecnico-tattica e, con un lancio millimetrico innesca Balsamo. Il capitano savellese con una prodezza si libera del suo diretto marcatore e sfodera un poderoso destro che si stampa sulla traversa, la porta di Natale sembra stregata per i silani, ma sulla ribattuta con la freddezza di un avvoltoio ‘El Pipita’ Antonio Cerminara è lesto ad avventarsi sulla sfera e a gonfiare la rete, riscattandosi cosi dall’errore del dischetto, ospiti in vantaggio.

Da segnalare il finale da brividi per i savellesi, con ben otto minuti di recupero e la traversa all’ultimo secondo colpita da De Marco. La Gioventù Savelli passa a San Mauro, si rilancia in classifica ed inoltre non ottenendo neanche un cartellino consolida il primato in coppa disciplina, obiettivo primario e dichiarato della società silana.

savelli - el pipita cerminara

 Nella foto l’autore del gol vittoria Antonio Cerminara

Lascia un commento

Scroll To Top