Il Sant’Anna fa sempre il suo dovere: tris al Real Catanzaro ma l’Uria non perde colpi

Il Sant’Anna fa sempre il suo dovere: tris al Real Catanzaro ma l’Uria non perde colpi

(nella foto Dario Marsala, autore della seconda rete)

REAL CATANZARO-SANTANNA 0-3

REAL CATANZARO: Procopio 6,5, Mancuso 5,5, Rosella 5,5, Leuzzi 6, Pittelli 6 (38’ st Puccio sv), Folino 6, Talotta 5,5, Gentile 6, Camerino 6 (23’ st Sacco 6), Gregorace 5,5, Desiena 6 (27’ st Leone 6). In panchina: Bruno. Allenatore: Tolomeo

SANT’ANNA: Scaccianoce 6, Venneri 5,5, Demeco 6,5, Leone 7,5 (36’ st Scandale), Marsala 6,5, Rodio 6,5, Fra. Ribecco 6,5 (28’ st Liperoti 6), Fa. Ribecco 6, Giungato 7,5 (35’ st Garofalo), Iencarelli 6,5, Calabretta 6,5. In panchina: Caterisano, Rocca, Stillitano, Petrocca. Allenatore: Maiolo

ARBITRO: Gigliotti di Cosenza 6

MARCATORI: 45’ pt Leone, 7’ st Marsala, 34’ st Giungato

NOTE: Spettatori 80 circa; Angoli 2-5; Recupero 1’ st, 3’ st.

CATANZARO (CZ) – Il Sant’Anna mantiene il passo della capolista, vincendo ancora sul campo del Real Catanzaro. A due partite dalla fine rimane invariata la distanza dall’Uria che ormai ha tutto dalla sua parte e sembra non sbagliare mai un colpo.

Ci vuole un tempo intero per sbloccare la partita e il Sant’Anna, dopo aver colpito tre legni, trova il vantaggio con il suo capitano Leone che, sul filo del fuorigioco e con freddezza, batte Procopio sul primo palo chiudendo così la prima frazione di gioco. Il raddoppio arriva a pochi minuti dall’inizio della ripresa con Marsala che, su assist di Iencarelli, anticipa tutti e di testa mette la palla sotto l’incrocio.

Il Sant’Anna amministra il vantaggio e, dopo aver sfiorato la terza rete più volte con Calabretta, riesce a chiudere definitivamente la partita con Giungato che ha la meglio sugli avversari dopo una lunga mischia in area di rigore. Nel finale c’è spazo per il rientro in campo, dopo un lungo infortunio per Lello Garofalo. Campionato quasi al termine e virtualmente quasi deciso ma il Sant’Anna non molla e spera ancora in un passo falso della corazzata Uria.

Fonte: uessesantanna.it

Lascia un commento

Scroll To Top