Il Sant’Anna fa la voce grossa, quattro gol al Real Catanzaro

Il Sant’Anna fa la voce grossa, quattro gol al Real Catanzaro

(nella foto gli undici di casa scesi in campo)

SANT’ANNA-REAL CATANZARO 4-1

SANT’ANNA: Scaccianoce, Stillitano, Demeco, Scandale (27’ st Liperoti), Venneri, Marsala, Giardina (19’ st Iencarelli), Fa. Ribecco (40’ st Petrocca), Giungato, Garofalo, Fra. Ribecco. In panchina: Caterisano, Rocca, Guarino, Samake.  Allenatore: Maiolo

REAL CATANZARO: Procopio, Mancuso, Roberti, Leuzzi, Canino, Folino, De Siena, Gentile, Caporale (40’ st Scalzo), Silvano, Iofalo (15’ st Bruno). In panchina: Costantino, Mazzocca, Puccio, Pittelli. Allenatore: Tolomeo

ARBITRO: Longo di Paola

MARCATORI: 5’ pt Gentile (RC), 14’ pt Giungato (SA), 34’ pt Giungato (SA), 35’ st Liperoti (SA), 47’ st Giungato (SA)

NOTE: Spettatori 150 circa. Ammoniti: Mancuso (RC), Fa. Ribecco (SA); Espulsi: 28’ st Mancuso (R) per doppia ammonizione, 48’ st Silvano (RC) per proteste.

SANT’ANNA (Kr) – Quarta vittoria consecutiva per il Sant’Anna di mister Maiolo che, contro un ostico Real Catanzaro, riesce a rimontare l’iniziale svantaggio per poi dilagare nella ripresa. Mattatore di giornata il solito Giungato che con la sua tripletta personale arriva a quota tredici reti in campionato con la maglia del Sant’Anna. Il Sant’Anna che però è costretto a rinunciare ad uno dei suoi baluardi difensivi come Rodio che dovrà stare fermo ai box per almeno un mese, oltre che all’infortunato Campo con i tempi di recupero ancora incerti.

Il Sant’Anna però passa subito in svantaggio e, al 5’ pt è Gentile a saltare più in alto di tutti in area di rigore mettendo la palla in rete a pochi passi dalla porta. Il gol realizzato da Gentile è il primo subito dalla difesa giallo verde nelle gare casalinghe di questo campionato e decreta la fine dell’imbattibilità tra le mura amiche durata per ben 455 minuti. La squadra di casa non sembra subire il colpo e si riversa in avanti, anche se gli ospiti non sembrano voler cedere il passo. Il pareggio arriva al 14’ pt quando Giungato stoppa la palla in area e si gira in velocità spiazzando Procopio che non ci arriva. Al 29’ pt Demeco si libera sulla destra e serve un bell’assist a Garofalo che manda la palla sulla traversa. Al 34’ pt fallo laterale battuto da Fabio Ribecco per Giungato che stoppa la palla di petto e, con una mezza rovesciata, supera ancora Procopio realizzando un gol di pregevole fattura.

Nella ripresa i gialloverdi partono subito forte e già al 3’ st vanno vicini al gol con Stillitano che, dopo la discesa sulla sinistra lascia partire un tiro velenoso dai venti metri e la palla sfiora la traversa. Al 5’ st ci prova Garofalo dal limite dell’area di rigore, ma il portiere avversario si salva in angolo. Al 6’ st è Venneri a provare la botta dal limite e Procopio si supera ancora respingendo la palla in corner. Al 19’ st esordisce con la maglia del Sant’Anna il forte under ’95 Mario Iencarelli, arrivato in settimana alla corte di mister Maiolo dopo aver collezionato 70 presenze negli ultimi anni nell’Isola di Caligiuri. Al 26’ st punizione calciata da Giungato e Procopio risponde ancora bene. Al 28’ st Mancuso atterra Fabio Ribecco al limite dell’area e l’arbitro lo ammonisce per la seconda volta mandandolo negli spogliatoi anzitempo. Al 29’ st è Iencarelli direttamente su calcio piazzato a trovare la porta ma, Giungato respinge in modo fortuito sulla linea di porta. E’ un assedio del Sant’Anna che però non riesce a chiudere la partita. Al 35’ st però ci pensa il neo entrato Liperoti a mettere da parte la pratica Real Catanzaro e, servito da Giungato, supera Procopio in scioltezza facendo tirare un sospiro di sollievo ai propri compagni. Ma i padroni di casa non cedono il passo e si portano costantemente nella metà campo avversaria; al 42’ st Iencarelli per l’accorrente Stillitano che serve Garofalo all’interno dell’area di rigore, ma l’attaccante giallo verde non ne approfitta. Al 47’ st dopo una bella combinazione Garofalo-Iencarelli, è Giungato che mette la palla in rete realizzando la sua tripletta di giornata.

Nel finale, il Real Catanzaro perde ancora un uomo e rimane in nove dopo l’espulsione di Silvano che di sicuro non gliele manda a dire al signor Longo ma questo non cambia l’esito della bella gara tra le due compagini. Vittoria importante per i gialloverdi e dedica d’obbligo al mister Maiolo nel giorno del suo compleanno.

Lascia un commento

Scroll To Top