Il Santa Severina viene fermato a Cirò Marina. Per il Cremissa dei giovani punto significativo

Il Santa Severina viene fermato a Cirò Marina. Per il Cremissa dei giovani punto significativo

(nella foto i giovani Senatore, Modeo e Mancuso)

CREMISSA-SANTA SEVERINA 0-0

CREMISSA: Anania, Khadiri (A), Mancuso, Ismaili, Mummolo (5′ pt Senatore), Todaro (A), Falzetta (27′ st Khadiri R.), Plyeskha (A) (5′ st Modeo.), Maria, Grillo, De Bertolo. A disp: Dell’Aquila, Filippelli. All. Tucci

SANTA SEVERINA: Varano, De Simone (35′ st Mirante), Coricello, Farina, Marrazzo (25′ st Stefanizzi), Cerrelli, Iuliano, Marrazzo R., Vona, Garofalo, Geraldi. A disp. Anzillotta.

ARBITRO: Sciarrone di Catanzaro.

Dopo una lunga serie di sconfitte, arriva finalmente un risultato positivo per i giovani della Cremissa 1920, che nella partita casalinga contro il Santa Severina guadagnano meritatamente un puntunticino molto significativo. Forse il magro bottino non servirà per smuovere più di tanto la classifica o ad alimentare speranze di salvezza, ma simbolicamente rappresenta un successo dal valore inestimabile, indice della crescita caratteriale e tecnica del gruppo, ormai formato quasi solo da under e del buon lavoro svolto da mister Tucci. Insomma uno zero a zero che, se per gli avversari è sinonimo di disfatta, per i padroni di casa porta con se diversi risvolti interessanti.

Malgrado il match sia terminato a reti inviolate, infatti, l’andamento della gara è stato piacevole e divertente, in particolar modo nel secondo tempo, quando sono avvenute le principali azioni da rete. Equilibrata e a ritmi meno intensi, invece, la prima frazione di gioco caratterizzata da alcune iniziative interessanti da parte degli ospiti, su cui Anania si è fatto trovare pronto ed altrettante incursioni da parte granata, i quali, però, mantengono sempre il solito problema di sterilità in fase realizzativa. Nella ripresa, come accennato, il copione cambia e in apertura arriva la prima opportunità per la Cremissa; un diagonale di Falzetta che da ottima posizione calcia incredibilmente a lato. Scampato il pericolo il Santa Severina reagisce e tra il 10′ ed il 20′ va più volte vicino al vantaggio. Determinanti, in questo caso, sono gli errori sotto porta da parte di Farina che, proprio a due passi da Anania, calcia per ben tre volte sopra la traversa.

La fase finale è tutta di marca granata, i padroni di casa, rivitalizzati dall’ingresso in campo di Modeo e grazie all’ ottima prestazione di Senatore generoso fino al 90′ e soprattutto semplice, efficace ed intelligente nelle proprie giocate, mettono alle corde gli avversari, i quali riescono a salvarsi al 22′ quando Modeo, solo davanti al portiere, calcia alto un pallone invitante e al 43′ quando proprio Senatore, dopo un doppio dribbling in area di rigore, colpisce a botta sicura centrando il palo.

Domenico Guarascio

Lascia un commento

Scroll To Top