Il Santa Severina espugna Cotronei e guadagna la Seconda categoria. Brutto infortunio a Marco Borza

Il Santa Severina espugna Cotronei e guadagna la Seconda categoria. Brutto infortunio a Marco Borza

(nella foto le due squadre insieme prima dell’inizio del match)

COTRONEI 1962-SANTA SEVERINA 2-3

COTRONEI: G. Borza, Vizza, Scavelli (1′ st Stumpo), Covelli (31′ st F. Mellace), L. Vaccaro (12′ st M. Borza), M. Mellace, Gualtieri, Gambella, Chiodo (16′ st Loiacono), Oliverio, Madia (25′ st Chimento). In panchina: Napolitano. Allenatore: D. Fragale

SANTA SEVERINA: Anzillotta, F. Basile, Coricello, M. Basile, R. Cariano II, Galasso, Curcio (11′ st Rota), M. Misiti, Parisi, Ferreri, Tigano. In panchina: Luciano, R. Cariano I, Cerrelli, Verzino, S. Misiti, De Simone. Allenatore: G. Suranna

ARBITRO: Lumare di Crotone

MARCATORI: 37′ pt Parisi (SS, rig.), 43′ pt Tigano (SS), 10′ st Gualtieri (C), 12′ st Rota (SS), 24′ st Oliverio (C)

COTRONEI (Kr) – Il Santa Severina è ufficialmente campione. La vittoria nel big match contro il Cotronei regala matematicamente la promozione alla squadra dei Mister Suranna e Parisi. Una gioia immensa per il Santa Severina che ritrova la Seconda Categoria esattamente dopo 11 anni.

La gara contro il Cotronei, vinta per 2-3, è stata una delle più combattute della stagione. A scontrarsi erano la miglior difesa (Cotronei) e il miglior attacco (Santa Severina) e i presupposti per una gara eccellente c’erano tutti. E così è stato. Un primo tempo combattutissimo da entrambe le parti: il Santa Severina ha avuto, però, un guizzo in più. Al 37’ Parisi sigla in modo brillante un rigore procurato dal bomber Curcio, marcato strettissimo dagli avversari. Dopo 5’ capitan Tigano è bravo a mettere in rete la punizione di Galasso, con la palla che si è schiantata contro il palo. Tra i tifosi del Santa Severina l’adrenalina è salita.

Ma nel secondo tempo il Cotronei ha spinto, creando scompiglio nel gioco ospite. E Gualtieri, con una splendida rovesciata, riaccende le speranze dei tifosi giallorossi. Ma basta solo un minuto: al 56’ fuori Curcio, entra Rota. Ed è proprio lui al 57’ a siglare la rete dell’1-3 con un delizioso pallonetto. Oliverio, alla mezz’ora della ripresa, realizza il gol del 2-3 ed è un assedio fino alla fine.

Ma il Santa Severina in questa partita, in quella di andata ed in tutta la stagione ha avuto sempre qualcosa in più rispetto all’avversario di turno. A fine gara la festa, però, non è scoppiata per il grave infortunio accorso a Marco Borza, calciatore del Cotronei. Questo ha lasciato tanta tristezza nei giocatori del Santa Severina e dell’intera società. Alcuni componenti della società del Santa Severina già nella serata di Domenica hanno fatto visita allo sfortunato attaccante. Segno, questo, che in questi campi deve vincere sempre il rispetto e la solidarietà. Il Santa Severina augura una pronta guarigione a Borza.

Tanti tifosi hanno atteso la squadra al suo ritorno da Cotronei e un lungo carosello ha accompagnato la capolista fino in Piazza Campo dove si è festeggiato fino a tarda nottata. Gli auguri sono giunti da tante società e dal Presidente Pino Talarico. Il Campionato non è ancora finito: altre due gare per la fine e Santa Severina darà il giusto tributo ai suoi campioni.

Daniela Galasso

Lascia un commento

Scroll To Top