Il Roccabernarda ci prova ma non sfonda, al 90′ la Silana trova tre punti d’oro per la salvezza

Il Roccabernarda ci prova ma non sfonda, al 90′ la Silana trova tre punti d’oro per la salvezza

(nella foto una formazione della Silana)

ROCCABERNARDA-SILANA 0-1

ROCCABERNARDA: Pugliese 6, Falcone(94) 6, Frijo (94) 6, Bagnato 6, Biagi 6, Gerace 6, Brittelli (96) 6,5 (3’ st Vaccaro 6), Marrazzo 6 (35’ st Scigliano 6), Pantisano 6, Milano 6. In panchina: Cava (94), Facente, Garofalo (96), Bonofiglio (97) Allenatore: De Rito 6

SILANA: Oliverio 6,5, Barberio (95) 6, Filippelli 6, Mancina 6 (37’ st De Marco 6), Iaquinta 6, Turano 6, Stamato 6,5, Ferrarelli (95) 7, Mazzei 6 (47’ st Jacoi sv), Protopapa 6, Benincasa (94) 6 ( 47 st Tricarico (96) sv). In panchina: Mosca (96), Curia (96), Spadafora (94), Paura (95). Allenatore: Caputo 6,5

ARBITRO: Belligerante di Locri 6 (assistenti: Barilà e Sorrento di Taurianova)

MARCATORE: 45’ st Ferrarelli

ROCCABERNARDA (Kr) – Ricade di nuovo nello sconforto il Roccabernarda dopo aver subito inaspettatamente, sul proprio terreno di gioco, un ko che potrebbe costargli caro in termini salvezza. La Silana era scesa in campo con la speranza di uscire dal “San Vito” indenne, per non sprofondare rispetto agli avversari a -6, ma non credeva di certo di vincere la gara e riportarsi a pari punti .

La cronaca. Il primo impegno è del portiere locale che al 6’ pt è costretto a parare un calcio di punizione battuto da Protopapa. Al 12’ pt è Percopo a battere un calcio piazzato che finisce di poco alto sulla traversa. Al 20’ pt Pantisano poggia a Milano che tira debolmente e Oliverio para. Un minuto dopo rispondono gli ospiti con Benincasa, ma Pugliese non si lascia sorprendere. Al 28’ pt ci prova Mazzei con un colpo di testa a girare ma la palla è fuori specchio. Praticamente il primo tempo si chiude con poco pressing e con giocate astruse, leziose e con schemi non filtranti, colpa probabilmente anche della pioggia continua.

La ripresa sembra essere un’altra partita con più vivacità e rapidi capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra anche se sono sempre i padroni di casa a crederci di più nella vittoria. Ci prova subito Percopo, al 4’ st, ma Oliverio interviene con prontezza nella presa. Al 10’ st Pugliese neutralizza con uno scatto Mancina. Al 25’ Pantisano incoccia un cross di Milano ma non centra la porta. Inizia il pressing del Roccabernarda che vuole vincere l’incontro, mentre la Silana bada a controllare la gara. Al 42’ st Percopo segna, ma il bravo e puntuale assistente Enzo Barilà aveva già alzato la bandierina per segnalare il fuorigioco. Al 44’ st della ripresa Percopo, cade vistosamente in area. Giallo: per dirigenti, giocatori e pubblico è rigore sacrosanto, così non è per il direttore di gara che fa riprendere subito il gioco senza il minimo dubbio.

Ripartenza veloce dei silani e in meno di un minuto Pietro Ferrarelli, in area,si trova la la palla fra i piedi, scavalca Vaccaro e rasoterra trafigge Pugliese per una vittoria che vale oro ai fini della salvezza. Inutili i tentativi dei padroni di casa nei sei minuti concessi dall’arbitro.

Il tecnico Giuseppe Caputo, a fine gara, così commenta: “Il pareggio era il risultato giusto, ma siamo stati ripagati dalle sfortune subite in altre partite”. Il commento invece dei padroni di casa si riassume nelle parole del presidente Giovanni Rosa: “Il rigore c’era tutto, ci è stato confermato da chi ha registrato l’incontro, ma nel calcio sono cose che capitano”. Per dovere di cronaca, dalla nostra posizione, non siamo riusciti a vedere se Percopo sia stato strattonato o è scivolato, come asserisce qualcuno.

Lascia un commento

Scroll To Top