Il Real Botro non riesce a vincere al “Lerose” di Papanice

Il Real Botro non riesce a vincere al “Lerose” di Papanice

(nella foto una formazione del Real Botro)

PAPANICE-REAL BOTRO 2-2

PAPANICE: Cristaldi, Dozzi, Santoro (15’ st Simina), Nicoscia (25’ st Russo), S. Devona (20’ st Porta), Facente, Richichi, Ioppoli, Cavallo, Carvelli, De Pasquale. In panchina: Santantonio, Adamo, P. Devona. Allenatore: Cesario

REAL BOTRO: Rizza (33’ st Mascaro), Mosca, C. Zoffreo, D. Rocca, Falcone, Borelli, A. Anellino, Policarpo, Minasi (10’ st Mannolo), L. Zoffreo, L. Anellino. In panchina: Ranieri, Kabba, Muraca, Altilia. Allenatore: Elia

ARBITRO: Apicella di Catanzaro

MARCATORI: 20’ pt L. Anellino (RB), 9’ st De Pasquale (P), 13’ st L. Zoffreo (RB), 37’ st Carvelli (P)

PAPANICE (Kr) – Giornata calda allo stadio “Francesco Lerose” di Papanice dove la capolista Real Botro si presenta per rovinare la striscia positiva di 8 vittorie consecutive dei padroni di casa, che da dicembre fino ad oggi è la squadra che ha fatto più punti di qualsiasi altra, Real Botro compreso, quindi dalle due compagini più in forma del campionato ci si può solo aspettare spettacolo allo stato puro.

Inizia la partita e si capisce subito che sarà un bellissimo match visto che già da i primi minuti le due squadre giocano a viso aperto senza paura e tensione, ma sono gli ospiti ad arrivare per primi al tiro con la difesa locale sempre attenta e presente in tutti gli attacchi degli ospiti anche se il Papanice non sta a guardare con De Pasquale e Cavallo che fanno tremare più volte la difesa ospite. Ma al 20’ arriva la beffa per il padroni di casa, errore a centrocampo, recupera palla Angelo Anellino che lancia subito l’esterno, che di prima intenzione mette la palla in area e di testa il sempre presente Leonardo Anellino spiazza l’incolpevole Cristaldi, consentendo così alla sua squadra di passare in vantaggio. I locali aumentano così il ritmo di gioco prendendo coraggio infatti il pareggio arriva quasi subito, al 30’ calcio d’angolo, batte Carvelli la palla arriva sui piedi di Cavallo che di piatto tira a colpo sicuro in porta ma si vede clamorosamente ribattere la palla sulla linea di porta da un difensore che però a sua volta arriva sui piedi di De Pasquale che ancora di piatto mette la palla in rete per il pareggio che vale oro per i locali. E’ ancora il Papanice ad essere pericoloso, con un traversone di Ioppoli che becca Cavallo in mezzo a due difensori e con la punta del piede tocca il pallone diventando un pallonetto per il portiere ma ancora il pallone diventa stregato per l’attaccante del Papanice che si vede ribattere dalla traversa il tiro del possibile vantaggio. Non succede più niente fino al riposo del primo tempo.

Inizia la ripresa e il caldo si fa sempre più fastidioso e i 22 giocatori in campo rallentano un po’ i giochi infatti per i primi 20′ non succede niente di clamoroso ma poi al 20′ su un’azione manovrata degli ospiti trovano ancora una volta il vantaggio, questa volta  con Leonardo Zoffreo che si vede arrivare sui piedi una palla che basta solo appoggiarla in rete per fare ancora sognare i tifosi ospiti, ma i locali non si arrendono perché non possono perdere al “Lerose” e quindi si fanno coraggio e danno filo da torcere alla corazzata Real Botro e ancora una volta come nel primo tempo riagguantano il pareggio, punizione dal limite, si presenta Cesare Carvelli ’83 che con una parabola insacca la palla sotto il set, una prodezza da manuale del calcio portando così il Papanice ancora una volta al pareggio e dando forza e coraggio ai propri compagni di squadra che lottano fino all’ultimo secondo tentando il colpaccio ma che non arriva visto che gli ospiti riescono a chiudere molto ordinatamente tutte le azioni d’attacco dei locali. Si arriva così al 90’ e alla fine entrambe le squadre restano contente del risultato visto che gli ospiti con una prossima vittoria festeggeranno la vittoria del campionato e il Papanice del mister Cesario guadagna un punto prezioso alla seconda in classifica Crucolese, che osservava un turno di riposo ma che ancora dovrà presentarsi in casa del Papanice nelle ultime partite e da lì si definirà chi veramente merita il secondo posto finale.

Lascia un commento

Scroll To Top