Il presidente Vrenna: “Chiedo scusa per le gare non giocate allo Scida. Contiamo di farcela per il Napoli”

Il presidente Vrenna: “Chiedo scusa per le gare non giocate allo Scida. Contiamo di farcela per il Napoli”

Il presidente Raffaele Vrenna ha indotto una conferenza stampa in cui ha voluto chiarire alcuni aspetti della situazione legata allo stadio. Accompagnato dal dottor Perrone che è il responsabile stadio, ha innanzitutto chiesto scusa alla tifoseria: “Mi dispiace per queste gare saltate con Palermo ed Atalanta allo Scida. Contavo di farcela, ma chiedo scusa per quanto è accaduto. Stiamo lavorando per completare i lavori entro il 10 ottobre, al massimo entro il 13. Col Comune c’è grande sintonia, con Ugo (Pugliese, ndr) c’è una lunga amicizia, ho grande stima di lui e penso che la cosa sia reciproca. Speriamo che col Napoli potremo inaugurare la serie A allo Scida“.

Sul risarcimento agli abbonati il presidente non si tira indietro: “Siamo conosciuti come una società corretta e lo saremo anche in questa circostanza. Saranno rimborsati gli abbonati per le partite non giocate. Stiamo studiando anche delle formule come biglietti per familiari o amici, oppure gadgets. Per chi volesse solo i soldi indietro non ci saranno problemi, ci attiveremo subito dopo la gara con l’Atalanta“.

Perrone ha tenuto a precisare che il progetto dello stadio è unico, anche se sono diversi i cantieri, quello della tribuna coperta finanziato dalla società e quello della Curva Sud, illuminazione ecc. ecc. a spese del Comune. I ritardi, sempre secondo Perrone, sono dovuti a continui cambiamenti del progetti imposti dalle prescrizioni della Sovrintendenza ai Beni culturali e per ultimo dal Coni.

Lascia un commento

Scroll To Top