Il Petronà sempre più in alto: gol di A. Berlingeri per espugnare Mendicino

Il Petronà sempre più in alto: gol di A. Berlingeri per espugnare Mendicino

MENDICINO-PETRONA’ 0-1

MENDICINO: Cervino, Lofeudo, Rovito (dal 1′ st Sonko), Locanto, Aita, S. Panucci (dal 38′ st De Rose), Morelli (dal 1′ st Lioi), Bah, Zicaro, De Cicco, G. Panucci. In panchina: Mazzuca, P. Greco, F. Greco, Ghionna.

PETRONA’: Parrottino, Brescia, Fratto, Torchia, Caroleo, Scigliano, Marrazzo (dal 38′ st Donnini), Carrozza, A. Berlingeri (dal 48′ st Muraca), D. Berlingeri, Calabretta. In panchina: Capellupo, Rizzuti, Scalzi, Vescio, Strignile. Allenatore: Maiolo.

ARBITRO: Ramundo di Paola.

MARCATORE: 32′ pt A. Berlingeri.

ESPULSI: al 16′ st Lioi (M), D. Berlingeri (P), Cervino (M).

Vittoria di grande importanza per il Petronà che riesce ad espugnare un campo molto difficile come quello di Mendicino. La formazione allenata dal tecnico isolitano Francesco Maiolo ha sempre avuto il match in mano, anche se il risultato è rimasto in bilico fino all’ultimo. Gli ospiti hanno due buone occasioni al 12′ e al 23′ con D. Berlingeri e Marrazzo ma i cosentini si salvano. Al 32′ arriva la rete del vantaggio con A. Berlingeri che capitalizza al meglio un assist di Calabretta trafiggendo con un diagonale Cervino. Prima della fine del primo tempo occasione per il raddoppio con Calabretta stoppato dal portiere. Attenta la difesa degli ospiti che non concede nulla.

Ad inizio ripresa l’unica vera palla gol del Mendicino con Bah che da pochi passi manca il pareggio. Al 57′ grossa occasione per il difensore goleador Caroleo che di testa impegna il portiere avversario. Al 61′ si scatena un parapiglia che porta l’arbitro ad espellere tre calciatori, due per i cosentini ed uno del Petronà. L’espulsione del portiere Cervino costringe l’allenatore ospite a mandare tra i pali Zicaro, giocatore di movimento, probabilmente non avendo un portiere di riserva (aveva ancora un cambio a disposizione).

Da quel momento in poi il Petronà potrebbe dilagare, ogni azione di contropiede è un’occasione da rete, ma Calabretta, A. Berlingeri e Donnini falliscono a più riprese la rete della sicurezza. Finisce 0-1, tre punti d’oro per la società del presidente Passafaro, mai così in alto in Prima categoria nella sua storia nel girone di ritorno. A questo punto la squadra può provare a fare il colpaccio credendo nei playoff, anche se ufficialmente si festeggia l’ormai certezza della permanenza nel campionato.

Lascia un commento

Scroll To Top