Il Mesoraca torna alla vittoria con una grande prova. Il Taverna subisce il secondo tris consecutivo

Il Mesoraca torna alla vittoria con una grande prova. Il Taverna subisce il secondo tris consecutivo

(nella foto una formazione del Mesoraca)

MESORACA-TAVERNA 3-0

MESORACA: Fico (1′ st Oliverio) , Criniti (20′ st Cognata), Stefanizzi, Aiello (38′ pt Castagnino), Le Rose, Corasaniti, Marrazzo, Brizzi, Grano, Brizzi, Varacalli, Serravalle. Allenatore: Varacalli

TAVERNA: Di Marco, Corea, Fratto, Carrozza, Mustari, Tozzo, S. Mirante (30′ st Procopio), Folino, Piccoli, Cariati, M. Mirante (1′ st De Luca). Allenatore: Folino

ARBITRO: Casciaro di Corigliano

MARCATORI: 32′ pt Grano, 37′ st Grano, 43′ st P. Marrazzo

MESORACA (Kr) – E’ super Mesoraca! Finalmente si rivede la squadra che nel girone d’andata aveva entusiasmato fino a spingere i propri sostenitori a cullare sogni di grandezza. Una prestazione di grande spessore che, però, aumenta i rimpianti per tutti quei punti sperperati in maniera davvero inspiegabile contro compagini nettamente inferiori. Nella giornata odierna la squadra ha offerto il meglio del suo repertorio inchiodando nella propria metà-campo gli ambiziosi ospiti che sono stati costretti alla resa incondizionata.

Primo tempo tutta di marca locale con tante azioni che hanno fatto segnare un netto predomino dei mesorachesi. Prima azione pericolosa al 12′ con P. Marrazzo che impegna l’attento Di Marco, portiere con legami molto stretti con Mesoraca in quanto il padre ha passato tutta la sua giovinezza nel paese crotonese. Al 26′ ancora Pasqualuzzu tira forte e Di Marco respinge in angolo. Sul conseguente tiro dalla bandierina il portiere si supera bloccando il colpo di testa di Serravalle. Le Rose ci prova da fuori al 28′, ma la sua botta finisce fuori, mentre al 32′ arriva il meritato vantaggio dopo un pregevole scambio tra Pasqualuzzu e Danilo Grano che chiude in gol con chirurgica precisione. E’ un Mesoraca che gioca a memoria offrendo spettacolo e divertimento. Al 39′ Danilo Grano per Varacalli, velo per Pasqualuzzu, traversa e giù applausi.

Il Taverna è assente per tutto il primo tempo, mentre ad inizio ripresa abbozza qualche valido tentativo. Al 5′ si registra un palo esterno colpito da Cariati e all’11 Carrozza manda fuori da pochi passi. Al 16′ S. Mirante fa venire i brividi con un calcio piazzato che colpisce la traversa dopo deviazione del portiere. Con questa pericolosa opportunità si chiude la gara del Taverna che ritorna in balia dei padroni di casa e viene travolto anche oltre quello che indica il risultato finale.

Al 26′ P. Marrazzo porge a Castagnino e Di Marco si esalta con un intervento prodigioso. Poi al 37′ Danilo Grano mette dentro la rete della sicurezza e al 43′ Pasqualuzzu, finalmente, mette la sua firma sulla terza rete. In conclusione un Mesoraca in grande spolvero e un Danilo Grano che delizia il pubblico con giocate di alta scuola, ispirato a turno da Ciccio Brizzi e da un Varacalli in buona giornata. Adesso, però, sembra davvero troppo tardi e la realtà si porta dietro tanti, troppi rammarichi.

Lascia un commento

Scroll To Top