Il mercato del Crotone entra nel vivo. Kragl riscattato dal Foggia, no ad Ajeti

Il mercato del Crotone entra nel vivo. Kragl riscattato dal Foggia, no ad Ajeti

Il riscatto di Benali è il primo colpo del calciomercato del Crotone. Il centrocampista libico ora è completamente dei rossoblù, un riscatto che è costato al presidente Vrenna 1,5 milioni di euro, una cifra non indifferente per lo standard dei pitagorici. Non è scontata comunque al permanenza di Benali che ha mercato in A, ma il Crotone lo libererebbe solo per una offerta indecente (diciamo dai 3 milioni in su). Su Benali gli squali puntano tanto e vorrebbero che fosse una certezza della rosa della prossima stagione. Tornerà alla base anche il giovane Borello. L’esterno offensivo originario di Taverna ha giocato questi ultimi mesi in prestito con la Primavera del Torino.

I granata speravano di poterlo confermare, complice un eventuale riscatto di Ajeti. Il Crotone però ha rinunciato ad investire sul difensore albanese e potrebbe puntare forte su Borello nel campionato cadetto. Non tornerà alla base Kragl: il centrocampista tedesco è stato riscattato dal Foggia per una cifra vicina al mezzo milione di euro. I pugliesi quasi certamente lo rivenderanno in serie A incassando una bella plusvalenza.

Incerto il futuro di Cabrera. Il difensore uruguayano torna dal prestito secco al Getafe, ma il club spagnolo sta cercando di tenerlo in Spagna. Non esiste un diritto di riscatto, ma il Crotone sembra comunque interessato alla trattativa per la cessione, a patto di non scendere sotto una determinata cifra (vicina al milione di euro). In entrata il nome che affascina di più al momento è quello di Tutino, attaccante di proprietà del Napoli che ha trascinato il Cosenza alla promozione in B. I bruzi vorrebbe confermare il prestito ma Carpi e Crotone fanno sul serio. Il mercato entrerà però nel vivo appena verrà ufficializzata la firma di Stroppa come allenatore.

Lascia un commento

Scroll To Top