Il girone B di Prima categoria si sposta più a sud. Tre cosentine nel girone C

Il girone B di Prima categoria si sposta più a sud. Tre cosentine nel girone C

(nella foto Real Piane Crati-Parenti, lo scorso anno entrambe nel girone A, adesso nel girone C)

Una veloce analisi dei gironi di Prima categoria mostra come siano in numero prevalente le squadre cosentine e quelle reggine. L’estensione della provincia di Cosenza ha fatto però si che questa sia rappresentata in ben 3 gironi. Il girone A è composto da squadre facenti parte tutte della provincia cosentina, con l’inserimento quest’anno anche del Cariati.

Nel girone B c’è una sola rappresentante della provincia più settentrionale della regione, ovvero la Silana, tradizionalmente e geograficamente però sempre vicina al calcio dilettantistico crotonese. Nel girone C sono state inserite tre squadre cosentine, ovvero Aprigliano, Parenti e Real Piane Crati,  che nello scorso campionato erano addirittura nel girone A, e dunque hanno fatto un doppio salto.

Ne consegue che il girone B, quello che vede ai nastri di partenza le cinque squadre della provincia di Crotone (contro le sei della passata stagione) si sia sposato verso meridione, con la perdita delle due squadre di Cariati, e l’acquisizione di tre squadre che si trovano più a sud del capoluogo di regione: Badolato, Chiaravalle e Stalettì.

A livello di spostamenti, a conti fatti, ci guadagnano le squadre di Botricello e della presila catanzarese, ci perdono invece le crotonesi, in particolare Casabona e Nuova Torre Melissa, costrette a trasferte più lontane rispetto alla passata stagione. A livello di risultati, invece, sarà il campo a stabilire chi avrà fatto l’affare.

Lascia un commento

Scroll To Top