Il delegato provinciale Pino Talarico: “Intollerabile l’episodio di violenza a Caccuri. Grande Curcio”

Il delegato provinciale Pino Talarico: “Intollerabile l’episodio di violenza a Caccuri. Grande Curcio”

Domenica intensa per il calcio dilettantistico della provincia. Alcuni episodi hanno fatto discutere già nella serata di ieri ed ancora oggi. Per questo abbiamo contatto telefonicamente il delegato provinciale Pino Talarico che ha seguito le vicende, e che sappiamo essere molto sensibile a determinate tematiche.

Ieri ho avuto due telefonate da parte di arbitri che operano nel nostro territorio provinciale – esordisce Talarico -, una mi ha riempito di gioia ed una mi ha riempito di grande rabbia e disappunto. La bella notizia arriva dall’arbitro signor Basile Gianluca che mi informa di un bellissimo gesto di far play da parte di un giocatore della società Belvedere Spinello, ovvero Lorenzo Curcio che, a seguito di uno scontro tra il portiere ed un difensore della squadra avversaria rimasti infortunati per terra, davanti alla porta mandava il pallone fuori e faceva immediatamente portare i soccorsi ai due avversari. Ricordo – prosegue il delegato – che lo scorso anno lo stesso calciatore si era reso protagonista di un gesto analogo. Grande Lorenzo Curcio che riesci ad interpretare il gioco del calcio nel giusto modo; peccato che sono in pochi che seguono le tue orme”.

Purtroppo non è stato tutte rose domenica pomeriggio, e come tutti sanno la violenza è tornare a rovinare i nostri campionati. “Purtroppo è così – commenta Talarico – ed infatti l’altro episodio arriva da Caccuri dove si disputava la gara, tra l’altro senza nessun interesse di classifica, Caccurese – Steccato. L’arbitro incaricato dalla sezione di Crotone è il signor Marco Vona di soli 17 anni che viene colpito da un calcio da parte di un calciatore della società caccurese che, da notizie assunte, pare essere tale Romeo Umberto di anni 38. Per fortuna il ragazzo scosso da questo episodio ha avuto soltanto delle contusioni al torace con una prognosi di 5 giorni.

In questi anni Talarico si è battuto per far cessare gli episodi di violenza sui campi della provincia, e questo episodio lo ha scosso molto:  “Io voglio condannare questo e tutti gli episodi di violenza e pertanto chiedo alle società un atto di forza e di coraggio eliminando dai loro tesserati tali elementi, che per fortuna sono una piccolissima parte, per consentire a chi ha voglia ed a chi ama il gioco più bello del mondo di continuare a disputare i campionati dilettantistici e devo registrare, per fortuna, che gli altri partecipanti alla gara hanno subito condannato l’episodio rimanendo vicino all’arbitro”.

Infine, una presa di posizione importante: “Questi avvenimenti non mi appartengono, non appartengono al mondo del calcio di base, e pertanto sono disposto a lasciare tale responsabilità anche da subito se dovessero registrarsi ulteriori episodi di tale portata che non appartengono alla mia cultura. Grazie Lorenzo Curcio e grazie Marco Vona”.

Lascia un commento

Scroll To Top