Il Cutro non smette di stupire: Guerrieri e Maione nella ripresa sbancano Sersale

Il Cutro non smette di stupire: Guerrieri e Maione nella ripresa sbancano Sersale

(nella foto Antonio Guerrieri)

SERSALE-CUTRO 0-2

SERSALE: Piazza, Torchia, Fratto, G. Borelli (’95), De Martino (28’ st Caliò), Corosiniti, Pappalardo (10’ st Scolaro), Scozzafava, Grano, Caturano, Costa. In panchina: L. Borelli, G. Borelli (’97), Mercurio, Esposito, Barletta. Allenatore: Mancini.

CUTRO: Maruca, Mercurio, F. Aiello, Arabia, Lorecchio, Maione, Mercuri, Balsamo, Russo, Milano, Guerrieri (23’ st D. Aiello). In panchina: Riga, Garofalo, Stirparo, Proietti, Tambaro. Allenatore: Morelli.

ARBITRO: Carvelli di Crotone (assistenti Rizzo e Marafioti di Cosenza).

MARCATORI: 3’ st Guerrieri, 9’ st Maione.

 

Il Cutro non smette mai di stupire. La squadra crotonese, nonostante abbia ormai raggiunto con impressionante anticipo il proprio traguardo stagionale (ovvero la salvezza tranquilla), non lascia nulla di intentato e continua ad ottenere risultati di prestigio. A Sersale, la squadra biancoazzurra ha trovato un successo esterno che consente di coltivare ancora un sogno chiamato playoff. Chiariamoci, l’obiettivo è difficile, e non ingannino i soli tre punti di distacco dal quinto posto, anche perché Acri e Gallico Catona hanno rispettivamente due ed una gara da recuperare. Ma il solo fatto di poterci pensare è un qualcosa di eccezionale.

Quella nel centro montano catanzarese non è stata una gara facile, soprattutto per il freddo, il forte vento che spirava e le condizioni del terreno di gioco. Ne è uscita una partita maschia e con poche occasioni degne di nota. Dopo un primo tempo equilibrato il Cutro, privo di Squillace e Riolo, ha messo la freccia nella ripresa chiudendo la gara nei primi dieci minuti. Sugli sviluppi di palla inattiva sono andati a segno prima Guerrieri e poi Maione, difensore centrale non nuovo a queste prodezze. Con il doppio vantaggio in tasca non è stato difficile per il team allenato da Morelli portare a casa il successo consolidando un settimo posto che già da sé vale molto.

Lascia un commento

Scroll To Top