Il Cutro ci ha preso gusto: battuto anche il Torretta a domicilio

Il Cutro ci ha preso gusto: battuto anche il Torretta a domicilio

(nella foto una formazione del Cutro di quest’anno)

TORRETTA-CUTRO 0-2

TORRETTA: Macrì, Basile, Federico, Stasi, Ferraro, Vulcano, Scicchitano, Fabiano, Greco (dal 22′ st Marino), Grasso, Salerno (dal 28′ pt Armenio) (dal 33′ st Campana). In panchina: Cava, Caniglia, Rinzelli, Ceravolo. Allenatore: Lomonaco.

CUTRO: G. Menzà, Franco, Le Rose, Martucci, Maione, Parentela, Arabia, Balsamo, Aiello (dal 47′ st Preiti), Camposano (dal 34′ st Anellino), Riolo (dal 41′ st Tambaro). In panchina: L. Menzà, Olivo, Muto, Crugliano. Allenatore: Condito.

ARBITRO: Fanara di Cosenza (Tornicello e Famulara).

MARCATORI: 23′ st Balsamo, 31′ st Aiello.

ESPULSI: al 39′ pt Grasso (T) e Parentela (C).

Va al Cutro il derby di alta classifica del campionato di Promozione. Al termine di una gara molto vibrante i ragazzi di mister Condito riescono a superare l’ex capolista Torretta. Una sconfitta che non toglie nulla alla squadra allenata da Ciccio Lomonaco, ma sicuramente lancia ancor di più un Cutro che ha finalmente trovato la strada giusta dopo la rimonta con la Garibaldina.

Primo tempo molto equilibrato e condizionato da due episodi: l’infortunio di Salerno verso la mezzora, e la doppia espulsione di Grasso e Parentela a pochi minuti dalla fine. Il Torretta ha cercato di fare la partita ma gli ospiti si sono dimostrati molto concentrati.

In pochi minuti, poco dopo la metà della ripresa, i cutresi colpiscono. Due palloni intercettati e contropiedi fulminei che non lasciano scampo a Macrì. Prima è Balsamo a segnare, bissando la rete con la Garibaldina, poi il classe ’95 Aiello chiude i conti alla mezzora. La squadra di casa a fine gara lamenta delle decisioni arbitrali a proprio dire discutibili, ma allo stesso tempo fa i complimenti ad un Cutro che non ha rubato nulla.

Lascia un commento

Scroll To Top