Il Cutro batte come da pronostico la Taurianovese ma la testa è già al Reggiomediterranea

Il Cutro batte come da pronostico la Taurianovese ma la testa è già al Reggiomediterranea

CUTRO-TAURIANOVESE 2-0

CUTRO: Russo, Staffa, Le Rose, T. Tambaro (dal 12’ st Aiello), Paonessa, Maione, Liperoti (dal 1’ st Aracri), Furriolo, Alessandrì, Lorecchio, Tarzia (dal 1’ st Scalese). In panchina: Sestito, Brugnano, Garofalo. Allenatore: Vanzetto.

TAURIANOVESE: Nicoletta, Rettura, Galatà, Melidonna, Sicari, Barreca, Garreffa, Galluccio, Audino, Rossetti, Venere. In panchina: Polimeni, Latella, Spirlì, Raccosta, Condrò. Allenatore: Nava.

ARBITRO: Ranieri di Soverato (assistenti Madeo e Greco di Rossano).

MARCATORI: 32’ st Paonessa, 36’ st Alessandrì.

 

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. A San Leonardo il Cutro batte come da pronostico la Taurianovese, squadra ormai condannata ad una inevitabile retrocessione, ed accorcia la classifica nei confronti della Reggiomediterranea. Domenica prossima si va proprio in casa di quest’ultima, in un match che può valere tantissimo per la stagione della squadra allenata da Vanzetto.

È stato più complicato del previsto battere i reggini. Il tecnico fa riposare Sestito, dando spazio al portiere under Russo, in panchina va anche Garofalo con Thomas Tambaro che parte dall’inizio. Primo tempo troppo morbido del Cutro che, forse complice la differenza di classifica, gioca troppo sicuro di sé senza affondare i colpi. Latitano anche le occasioni da gol e solo in paio di circostanze si va vicini al raddoppio. Ad inizio ripresa entra Scalese, al rientro dopo il lungo infortunio, e le cose migliorano. Diverse opportunità non sfruttate fino alla rete dell’1-0 al 78’: cross di Furriolo e bella rovesciata di Paonessa che sblocca il match. Passata la paura il Cutro gioca più sciolto e trova il raddoppio col centravanti Alessandrì che sfrutta un assist di Le Rose.

Finisce col più classico dei risultati, ma la testa è già proiettata al match di domenica prossima. Ottima notizia il rientro di Scalese, elemento veloce, tecnico ed imprevedibile, che con Alessandrì può formare una coppia d’attacco ben assortita.

Lascia un commento

Scroll To Top