Il Crotone in casa non sa più vincere. Il Carpi gioca meglio ma finisce a reti bianche

Il Crotone in casa non sa più vincere. Il Carpi gioca meglio ma finisce a reti bianche

CROTONE-CARPI 0-0

CROTONE: Gomis, Del Prete, Suagher, Cremonesi, Mazzotta; Matute (10’ st Cataldi), Crisetig, Dezi (16’ st Bidaoui); Bernardeschi, Pettinari (33’ st Ishak), De Giorgio. In panchina: Concetti, Galardo, Giannone, Meola, Diop, Ferrari. Allenatore: Drago

CARPI: Colombi, Pasciuti, Pesoli (31’ st Legati), Romagnoli, Gagliolo; Porcari; Bianco (43’ t Lollo), Concas, Memushai, Di Gaudio; Sgrigna (45’ st Inglese). In panchina: Kovacsik, Bertoni, De Vitis, Kiakis, Sarzi Puttini. Allenatore: Pillon

ARBITRO: Pasqua di Tivoli

NOTE: spettatori 5000 circa (2704 paganti più 2275 abbonati). Ammoniti: Del Prete, Matute, Crisetig, De Giorgio (Cr), Gagliolo. Bianco (Ca). Angoli 8-3 per il Carpi.

CROTONE – Terzo pareggio consecutivo in casa per il Crotone. Stavolta, il punto va più che bene alla squadra rossoblù, visto che il Carpi ha giocato meglio ed ha avuto maggiori occasioni da rete. I pitagorici, stranamente, sono apparsi apatici e fermi sulle gambe, non riuscendo a fare nemmeno un tiro in porta in tutto l’arco della gara.

Una involuzione preoccupante, che non toglie niente però alla stagione straordinaria di Mazzotta e compagni. Un calo fisico ed atletico ci può stare, soprattutto se si considera l’età media molto giovane. Buona la prestazione degli emiliani, più frizzanti dei padroni di casa e che hanno avuto alcune chance per vincere, soprattutto con Bianco che nella ripresa, solo davanti a Gomis ha sparato alto.

Lascia un commento

Scroll To Top