Il Crotone continua a regalare punti agli avversari. Rodriguez fa felice un brutto Cesena

Il Crotone continua a regalare punti agli avversari. Rodriguez fa felice un brutto Cesena

(nella foto Stefano Pettinari, sui suoi piedi le migliori occasioni per i rossoblù)

CESENA-CROTONE 1-0

CESENA: Coser, Volta, Capelli, Krajnc (19′ st Consolini), D’Alessandro, Cascione, De Feudis (38′ st Gagliardini), Renzetti, Belingheri, Marilungo (15′ st Rodriguez), Succi. In panchina: Rossini, Alhassan, Bangoura, Garritano, Defrel, Yabrè. Allenatore: Bisoli

CROTONE: Gomis, Del Prete, Suagher, Ligi, Mazzotta, Cataldi (25′ st Matute), Crisetig, Dezi, Bernardeschi, Pettinari (21′ st Giannone), Bidaoui (1′ st De Giorgio). In panchina: Secco, Cremonesi, Konè, Ferrari, Saric, Ishak.  Allenatore: Drago

ARBITRO: Ghersini di Genova

MARCATORE: 25′ st Rodriguez

NOTE: Ammoniti: Cascione, Volta, De Feudis (Ce), De Giorgio, Bernardeschi (Cr).

CESENA – Quinta partita senza vittoria per il Crotone, battuto da un Cesena che si trova in alta classifica ma non è sembrata affatto una squadra da promozione. La squadra rossoblù ha smarrito al via del gol, fa tanto possesso palla, crea anche alcune buone occasioni, ma non riesce proprio a concretizzare, finendo poi per pagare situazioni quasi sempre di palla inattiva.

Drago deve fare a meno di Diop, squalificato, e rilancia dal primo minuto Pettinari, preferito ad Ishak. Bisoli schiera il tridente pesante con Belingheri a supporto di Succi e Marilungo. Parte bene il Crotone che fa la partita nel primo quarto d’ora, sfondando spesso a sinistra con la coppia Mazzotta-Bidaoui, ed arrivando al cross sovente con Del Prete. I padroni di casa iniziano a crescere a partire dalla metà del tempo, soprattutto grazie alla verve di D’Alessandro, decisamente incontenibile sulla corsia di destra.

Nella prima frazione di gioco gli unici sussulti sono per due rigori reclamati dal Cesena, probabilmente entrambi da assegnare, ed uno dal Crotone per fallo su Mazzotta. Inoltre, un brutto fallo a gamba alta e tesa di Cascione che meritava più il rosso che il cartellino giallo. Per il resto poco altro.

Nel secondo tempo il Crotone parte benissimo e chiude gli avversari nella propria metà campo. La formazione calabrese crea diverse occasioni con De Giorgio, Del Prete e soprattutto Pettinari, ma quest’ultimo per due volte sbaglia da buona posizione. I romagnoli sembrano alla corde ma Bisoli azzecca il cambio giusto ed alla prima occasione da calcio piazzato, Rodriguez sfrutta una sfortunata ed involontaria deviazione di Crisetig per battere Gomis da zero metri.

Grossa doccia fredda per gli ospiti che però ci provano ancora. La palla buona capita sui piedi di Mazzotta che da dentro l’area, con il sinistro, spara a lato colpendo troppo interno. Finisce con la vittoria dei padroni di casa che festeggiano una classifica che fa sperare addirittura in una promozione diretta.

Lascia un commento

Scroll To Top