Il Cirò spezza l’imbattibilità stagionale del Real Botro e può sperare ancora nella salvezza

Il Cirò spezza l’imbattibilità stagionale del Real Botro e può sperare ancora nella salvezza

(nella foto Caligiuri e Zumpano del Cirò)

CIRO’-REAL BOTRO 3-1

CIRO’: Vasamì, Le Rose, Sculco, Farao, Murano, Caligiuri (15′ st Spataro), Cortese, Agresti, Sprovieri, Zumpano. In panchina: Potestio. Allenatore: F. Agresti

REAL BOTRO: Mascaro, Falcone, Mosca, Muraca, C. Zoffreo, Altilia, L. Anellino, Mannolo, L. Zoffreo, A. Anellino, Policarpo. In panchina: Kabba, Rizza, Falsetta. Allenatore: Elia

ARBITRO: Ritorti di Locri

MARCATORI: 20′ pt Agresti (C), 35′ pt Farao (C), 20° st L. Zoffreo (RB), 45′ st Zumpano (C)

NOTE: Angoli 6-4, cielo poco nuvoloso, vento assente, umidità 60%, temperatura 16°, terreno in ottime condizioni. L. Anellino (RB) fallisce un calcio di rigore colpendo il palo pieno alla destra di Vasamì, già battuto.

CIRO’ (Kr) – Finalmente, arriva una grande e meritata vittoria, costruita tassello dopo tassello, sul terreno di gioco. Mister Agresti, mette in campo una formazione inedita, ben determinata in ogni reparto. Tre punti d’oro in chiave salvezza. Tutti rispondono alle consegne dettate dal Mister. Il Cirò padrone del campo, tanta voglia di vincere e di dimostrare che ancora ha qualcosa da dire, nonostante difronte ci sia la prima della classe. Nessun atto reverenziale ma tanta voglia di far bene. L’estremo difensore Vasamì, ha messo in scena una delle più belle prestazioni della stagione. Il Pacchetto difensivo non ha sbagliato quasi nulla, mettendo in atto una ottima prestazione. Due punizioni dal limite, calciate magistralmente da Agresti e Farao finiscono in rete. La ciliegina sulla torta la mette Zumpano insaccando di testa a tuffo la terza rete per i padroni di casa.

Per la cronaca, le squadre in campo si studiano, aspettano i passi falsi dell’avversario per colpire. Il Real Botro, cerca di affondare prima sulla fascia destra in più occasioni, ma trova un muro difensivo con Caligiuri, poi tenta sulla fascia sinistra e trova Sculco sempre pronto a respingere. Al 10° inizia a macinare gioco il Cirò, Farao prende palla a centro campo, lancia sulla fascia dx Agresti, che di prima intenzione la piazza in area, Sprovieri ben appostato non riesce ad approfittarne.

Al 15° sempre Cirò con Zumpano che manca l’appuntamento con la palla, goal fallito. Al 18°, Cortese colpisce in pieno la traversa. Al 20°, Cortese viene atterrato al limite dell’area avversaria, il Signor Ritorti concede la punizione. Agresti va sulla palla, inculca una traiettoria che aggira la barriera, e palla che si insacca sul lato basso alla dx di Mascaro, il Cirò è in vantaggio. Gli ospiti increduli, ed i padroni di casa sempre più motivati. Al 35°, altro calcio piazzato, è il momento dello specialista, altre volte ha fatto vedere il suo talento, Farao sulla palla, dosaggio giusto e palla che finisce sotto l’incrocio dei pali, il Cirò raddoppia, il pubblico apprezza la prestazione della squadra e scrosciano gli applausi.

Il Real Botro non ci sta, si organizza ed inizia le incursioni, macina gioco e guadagna un calcio di rigore. S’incarica della battuta Anellino Leonardo, ma la fortuna non lo aiuta, calcia, Vasamì è battuto, ma la palla si schianta sul palo. Lo stesso Anellino, successivamente, colpisce in pieno la traversa. sempre Real Botro in avanti con Policarpio, altra traversa, la palla non vuole proprio entrare, in altre occasioni, ha negato il goal agli ospiti il bravissimo Vasamì. Si va avanti fino al 45°, ed il Signor Ritorti, dopo 2 minuti di recupero manda tutti negli spogliatoi a prendere un the caldo.

Si rientra in campo, ed il Real Botro prende le misure. Mister Agresti, inizia le sostituzioni ed al 15° st, per il Cirò, fuori Caligiuri, dentro Spataro. Gli Ospiti, dopo varie occasioni, al 20° Zoffreo Leonardo, trova il goal del 2-1 e riapre la partita. Si tenta il tutto per tutto, per raggiungere il pari, ma Vasamì ci mette del suo e salva la propria squadra. Il Cirò trova il coraggio e la giusta concentrazione, ed alza il baricentro, provando altre incursioni in attacco, scambio di palla Agresti -Sprovieri, sembra fatta, portiere battuto, ma Zoffreo Carmine salva sulla linea di porta. E’ il momento del Cirò, Farao pennella la palla per Zumpano che ti testa in tuffo batte per la terza volta Mascaro.

I padroni di casa tirano i remi in barca, controllano la partita e pensano ai tre punti preziosi in chiave salvezza. Si arriva al 90°, e dopo 5 minuti di recupero il Signor Ritorto dice che può bastare e manda tutti sotto la doccia. Il Cirò, riorganizzandosi è riuscito a guadagnare punti per la risalita della classifica, e soprattutto è salito il morale, per affrontare l’ultima gara con la giusta concentrazione. Mister Agresti ci ha messo del suo ed il risultato è arrivato. Il Real Botro, ha perso l’occasione per chiudere il campionato imbattuto, al quale vanno tantissimi auguri da tutta la comunità Cirotana, per la meritatissima promozione in prima categoria, complementi ai calciatori ed a tutta la Dirigenza.

Lascia un commento

Scroll To Top