Il Cirò Marina conquista la seconda vittoria. Tre punti pesanti in casa di un Real Casino sfortunato

Il Cirò Marina conquista la seconda vittoria. Tre punti pesanti in casa di un Real Casino sfortunato

(nella foto un’azione di gioco del Real Casino della prima giornata)

Domenica nera per il Real Casino , che nonostante una partita gagliarda, ritorna a casa con un altro zero nella voce punti raccolti. La giornata plumbea e la minaccia di pioggia non lasciava trasparire nulla di buono per la compagine locale, che nonostante l’impegno profuso non è riuscita a concretizzare le occasioni che gli sono capitate ed a sbloccare la classifica che dopo tre giornate la vede all’ultimo posto .

Spesso la sfortuna è l’alibi di chi perde , ma in questo caso fare gli scongiuri è d’obbligo. Ore 14.30 inizia la partita allo stadio comunale di Castelsilano , dinanzi ad un numeroso pubblico accorso per sostenere i propri beniamini, da segnalare anche un buon numero di tifosi ospiti (primo fra tutti il Presidente Piero Golino anima e trascinatore di questa nuova realtà calcistica ). Dopo una prima fase di studio passa in vantaggio il Cirò che sfrutta con il suo forte attaccante Germinara l’erronea tattica di fuorigioco attuata del Real Casino.
Farlo o non farlo questo è il problema.

Ma la beffa diventa atroce , quando a seguito di uno svarione difensivo Germinara raddoppia , massimo risultato con il minimo sforzo, la benedizione a questo punto è d’obbligo.

Inizia la ripresa ed il Real Casino si sveglia dal torpore ed inizia a far sul serio, pressing alto, chiusura di tutti gli spazi e dopo un paio di parate dell’ottimo portiere ospite, ecco Antonio Loria che si gira in area nonostante la presenza di due marcatori ed insacca accorciando le distanza con un tiro bellissimo (trattasi di Euro- goal).
Si accendono le speranze locali , quando l’ottimismo e la voglia si infrangono al minuto 75 con la volontà dell’ottimo arbitro di Rossano, cross dal margine destro il difensore ospite allarga il braccio ed il pallone lo colpisce , rigore netto ma non per il direttore di gara.

Il danno diventa beffa quando a parti invertiti viene concesso il rigore al Cirò Marina: cross in area, giocatore trattenuto decisione secca – Rigore. Proteste vibranti, arbitro sotto assedio ( verbale ) ma a calmare gli animi dei presenti giocatori e spettatori ci pensa il n. 7 ospite Malena che manda la palla debolmente a lato.
Chi pensava fosse la svolta non aveva fatto i conti con la sorte, grande parata del portiere di Cirò Marina e sul capovolgimento dell’azione segna la squadra ospite con Alfì. 1-3 palla a centro e tutti a casa, delusione per i giocatori locali che con testa bassa si dirigono negli spogliatoi con l’incoraggiamento costante del pubblico locale, che nonostante la delusione cocente applaude i suoi ragazzi.
Il bello del calcio quando dai tutto hai sempre vinto ..

Da segnalare il comportamento esemplare della squadra cirotana e della sua dirigenza che ha onorato appieno questa giornata di sport ricevendo in cambio altri tre punti per una classifica che inizia a farsi interessante ( un consiglio occhio a questi ragazzi )
Da ultimo un pensiero d’obbligo va al giocatore della Caccurese, Raimondo, che a seguito di un infortunio di gioco è stato portato in Ospedale per i controlli di rito. Il presidente da subito ha tranquillizzato tutti chiedendo un’ equa ricompensa in classifica con i punti posti all’arcata sopraccigliare ( 10 punti ).
I prossimi avversari sono avvisati perché i Pacta sunt servanda.

Ferdinando Spina

Lascia un commento

Scroll To Top