Hurrà Crotone! Col Palermo una vittoria convincente per i rossoblù

Hurrà Crotone! Col Palermo una vittoria convincente per i rossoblù

CROTONE-PALERMO 3-0

CROTONE: Cordaz; Curado, Spolli, Vaisanen; Sampirisi, Rohden (dal 38′ st Zanellato), Benali, Barberis, Milić (dal 44′ st Tripaldelli); Pettinari (dal 45’ pt Mraz), Simy. In panchina: Festa, Cuomo, Golemic, Firenze, Gomelt, Kargbo, Marchizza, Molina, Valietti. Allenatore: Stroppa.

PALERMO: Pomini; Szyminski (dal 34′ st Trajkovski), Bellusci, Rajkovic; Rispoli (dal 40′ st Puscas), Jajalo, Haas (dal 17′ st Murawski), Aleesami; Falletti; Moreo, Nestorovski. In panchina: Avogadri, Brignoli, Accardi, Pirrello, Salvi, Chochev, Fiordilino, Lo Faso. Allenatore: Stellone.

ARBITRO: Abbattista di Molfetta.

MARCATORI: 28’ pt Rohden, 33’ st Mraz, 47′ st Simy (rig.).

AMMONITI: Moreo (P), Curado (C), Szyminski (P), Bellusci (P).

 

CROTONE – Il Crotone finalmente ritorna alla vittoria tra le mura amiche e lo fa nel modo migliore possibile: 3-0 al Palermo che arriva dai piani alti della classifica, ma sopratutto una prestazione tutta grinta e concentrazione, così come aveva chiesto il tecnico Stroppa alla vigilia. Rossoblù che tornano al consueto 3-5-2, con unica novità Curado nella linea difensiva, mentre Palermo che si mette con l’annunciato 3-4-1-2.

I rosanero partono cercando di tenere il pallino del gioco ma gli squali prendono subito le misure e iniziano a farsi pericolosi finchè al 28′ riescono a passare con il tap-in di Rohden dopo che un bel colpo di testa di Simy era stato miracolosamente deviato sul palo da Pomini. Da segnalare poi al 42′ un grande tiro di Pettinari che esce di poco alto sulla traversa: nell’occasione l’attaccante si fa male e deve lasciare il posto a Mraz. Si chiude così il primo tempo di un gran bel Crotone, in vantaggio e mai in difficoltà.

Secondo tempo che si apre con gli uomini di Stellone che paiono avere un altro piglio e impegnano a più riprese superCordaz (bellissime le parate sopratutto al 71′ e 75′), ma il risultato resta immutato e così è Mraz a raddoppiare dopo un’azione insistita in area di Simy (78′). Il Palermo tenta il tutto per tutto e si mette 4-2-4 ma sono ancora i rossoblù a rendersi pericolosi: prima (al 90′) con un gran colpo di testa di Mraz che Pomini devia ancora sul palo, poi (al 91′) con una ingenua trattenuta di Aleesami per la quale il signor Abbattista non può far altro che concedere il calcio di rigore: trasformazione magistrale di Simy e punto esclamativo sul risultato. Allo Scida finisce 3-0.

fonte: fccrotone.it

Lascia un commento

Scroll To Top