Harakiri Sant’Anna. Una vittoria che sembrava in tasca diventa un successo per il Roggiano nel recupero

Harakiri Sant’Anna. Una vittoria che sembrava in tasca diventa un successo per il Roggiano nel recupero

(nella foto Salvemini, autore di una doppietta)

SANT’ANNA-ROGGIANO 3-4

SANT’ANNA: Scarfò, Ciampà, Demeco (dal 39’ st Muto), Scigliano, Venneri, Fico, Fragale (dal 1’ st Pietrucci), Bagnato, Salvemini, Federico, Samake (dal 45’ st Pirillo). In panchina: Felicetti, Pesce, Leone, Giardina. Allenatore: Mastromarco.

ROGGIANO: Palumbo, Esposito, Terranova, Grandinetti, Paciola, Salerno, Petrassi, Ambrogio (dal 32’ st Cariati), Zicarelli (dal 39’ st Tucci), Domanico, Molinaro (dal 39’ st De Giacomo). In panchina: Marsico, Berardi, Patitucci, Merenda. Allenatore: Perrelli.

ARBITRO: Cartisano di Reggio Calabria.

MARCATORI: 25’ pt e 8’ st Salvemini (S), 31’ pt e 36’ pt Domanico (R), 38’ st Bagnato (S), 47’ st Tucci (R), 49’ st De Giacomo (R).

ESPULSO: al 41’ st Federico (S).

 

Incredibile harakiri del Sant’Anna sul proprio campo. La squadra di mister Mastromarco era vicina a festeggiare la seconda vittoria consecutiva ed invece, con un tempo di recupero da suicidio, ha perso la partita. Tutta la dinamica della gara va poi a farsi friggere per quello che è successo dopo il novantesimo.
Il Sant’Anna aveva giocato un’ottima gara, con grande determinazione e buone trame offensive. Un incontro comunque condizionato da molti interventi arbitrali, con almeno 8 ammoniti, anche se è stato difficile pure tenerne il conto. Un grande Salvemini con una doppietta aveva equilibrato la doppietta di Domanico.
A pochi minuti dalla fine la rete di Bagnato aveva esaltato i tifosi santannesi. Prima del recupero espulso Federico e la squadra crotonese rimane in inferiorità numerica. Al secondo minuto di recupero Tucci, ed al quarto De Giacomo, ribaltano la gara e gratificano oltre i meriti un buon Roggiano che era stato però domato per 92 minuti dal Sant’Anna.

Lascia un commento

Scroll To Top