Grande successo domenica scorsa per la nona edizione del Motogiro “Strade blu”

Grande successo domenica scorsa per la nona edizione del Motogiro “Strade blu”

Coniugare motociclismo e turismo si può. Ne è prova evidente il successo ottenuto dalla nona edizione del Motogiro Regionale “Strade Blu, Tour Motociclistico nella provincia di Crotone – Memorial Fabio Tiano”, manifestazione a carattere turistico culturale che si è tenuta domenica scorsa. Ad organizzare il riuscitissimo evento sono stati il Moto Club Ugo Gallo con la collaborazione di Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Michele Affidato, Bar Noce, Sansalone Comunicazione, Zeus Corky Sport, CrotoneOk, Milontours.

Numerosa la partecipazione, oltre sessanta motociclisti, più del previsto. È stata una domenica indimenticabile per i partecipanti che a bordo delle loro motociclette con tutta calma hanno potuto ammirare ed apprezzare le bellezze del territorio osservato da un altro punto di vista. In genere la provincia di Crotone viene associata al mare, ma questa volta i membri del Moto Club Gallo di Crotone hanno voluto fare una scommessa proponendo un itinerario diverso che ha toccato i paesi interni. Scommessa ampiamente vinta. Posti suggestivi, profumi intensi e sapori che restano indelebili nel palato e nella mente. Difficilmente chi ha avuto la fortuna di partecipare alla nona edizione di Strade Blu il prossimo anno si lascerà sfuggire l’occasione di vivere un’esperienza simile.

Il motoraduno ha preso il via domenica mattina con l’arrivo dei centauri presso il Bar Noce dove hanno effettuato le operazioni di iscrizione. Successivamente il gruppo motociclistico ha percorso le vie della città di Crotone e quindi è partito alla volta di Scandale, Santa Severina, con sosta rifornimento a Cotronei. In ogni comune è stata una festa sia per i protagonisti che per gli spettatori. Ad ogni passaggio nei vari paesi la carovana motociclistica è stata salutata con calore dai residenti incuriositi dal rombo creato dal passaggio delle motociclette. Un rumore che attira la gente come una calamita.

Quindi la partenza per la stupenda montagna crotonese in località Trepidò. Dopo un giro turistico nella Sila crotonese i partecipanti hanno fatto tappa al Ristorante “Archi di Pietra” dove lo chef Enzo Cavallaro ha deliziato i partecipanti con un menù eccellente fatto di svariate pietanze con tema i prodotti locali silani. Anche questa si è rivelata un’esperienza da ripetere. I prodotti crotonesi hanno riscosso un notevolissimo successo. Quindi si sono susseguite le varie premiazioni con in palio le meravigliose creazioni realizzate dal maestro orafo crotonese Michele Affidato assegnate al conduttore più anziano, Vincenzo Tiano del Moto Club Ugo Gallo (Trofeo Trofeo Banca Popolare dell’Emilia Romagna), al gruppo più numeroso, Vespa Club Pitagora di Crotone (Trofeo Autonovanta) e al conduttore con la moto più antica, Francesco Corrado del Moto Club Ugo Gallo in sella ad una meravigliosa Ducati Scrambler del 1974 (Trofeo Boutique Vitale).

Al termine della manifestazione grande soddisfazione è stata espressa dagli organizzatori per l’ottima riuscita della manifestazione. Il presidente del club, Fabio Gallo, ha così commentato: “Siamo molto soddisfatti per l’ottima riuscita della nona edizione di “Strade Blu”, soprattutto perché i partecipanti hanno particolarmente apprezzato la formula da noi proposta che coniuga la passione per le moto alla scoperta delle bellezze del nostro territorio e dei prodotti tipici locali. Questo evento per noi del Moto Club è diventato un appuntamento fisso annuale che va ben oltre le iniziative sportive e al quale siamo particolarmente legati in quanto è dedicato al ricordo del nostro caro Fabio Tiano. Un doveroso ringraziamento da parte nostra va a chi ha sostenuto e reso possibile la realizzazione di questo evento”.

Coniugare sport, motociclismo, luoghi e sapori facendo promozione del territorio è possibile. Basta poco per mettere in risalto le peculiarità di un territorio che ha bisogno di uscire dai propri confini e farsi conoscere. Il Moto Club Ugo Gallo dà il suo contributo, ci prova da oltre trentacinque anni e nel suo piccolo ci riesce.

Lascia un commento

Scroll To Top