Giochi studenteschi, l’Anna Frank domina

Giochi studenteschi, l’Anna Frank domina

Anche in questo anno scolastico, ma ormai non è più una sorpresa, la scuola secondaria di primo grado dell’Anna Frank di Crotone ha fatto incetta di medaglie ai giochi sportivi studenteschi. La scuola media crotonese guidata dalla dirigente Ida Sisca, grazie al prezioso lavoro delle docenti Emanuela Adamo e Francesca Zizza, con il supporto per un breve periodo di Daniela Zizza, ha primeggiato a livello provinciale, vincendo proprio la coppa come scuola campione provinciale, conquistando la bandiera Atp coordinamento educazione motoria fisica e sportiva ed ottenendo poi importanti risultati anche a livello regionale e nazionale. Una tradizione che viene rispettata anche quest’anno, per una scuola che dedica sempre tanta attenzione alle attività sportivo, importante veicolo di crescita per gli adolescenti.

Nelle gare provinciali il bilancio è stato di 40 medaglie d’oro, 8 d’argento ed 8 di bronzo. A livello di sport di squadra hanno conquistato l’oro provinciale: corsa campestre ragazzi e cadetti, atletica leggera su pista cadette, cadetti e ragazze, nuoto femminile e nuoto maschile, tennis tavolo e vela. Le squadre vincenti hanno potuto partecipare alle finali regionali, ad eccezione delle squadre di nuoto e tennis tavolo, in quanto le rispettive federazioni non hanno organizzato l’evento. La cerimonia di chiusura dei giochi studenteschi provinciali, che ha di fatto anticipato di pochi giorni le prove nazionali, si è svolta lo scorso 31 maggio al Palamilone.

Nelle finali regionali la squadra di atletica leggera categoria cadetti si è classificata al secondo posto, mancando per pochi punti la vittoria assoluta. Le cadette, sempre di atletica leggera, hanno conquistato il terzo posto regionale. Hanno colto invece la vittoria regionale la squadra di vela e, tra le prove individuali, Aryanna Muscò nella specialità del vortex. Per la giovane crotonese c’è stata la finale nazionale a Roma, dal 4 al 7 giugno, che l’ha portata anche ad assistere da vicino al Golden Gala di atletica leggera.

La finale nazionale della vela si è svolta a Reggio Calabria dal 4 al 6 giugno, ed ha visto i giovani atleti crotonesi dell’Anna Frank conquistare un secondo posto eccezionale che li ha portati ad essere premiati il 12 giugno scorso nella sala consiliare del Comune di Crotone. Bella avventura quella reggina, con il prezioso aiuto dei coniugi Cuomo che si sono messi a disposizione della comitiva con grande generosità e dedizione, ed ai quali la docente Adamo rivolge un sentito ringraziamento. La dirigente Ida Sisca ha anche consegnato ai quattro ragazzi delle targhe celebrative della scuola.

Ecco gli studenti che hanno preso parte ai giochi sportivi studenteschi, suddivisi per classe:

1° A: Barbacariu Malina;

1° C: Lucanto Matteo, Marrelli Lorenzo, Pacenza Matteo, Pileggi Giuseppina;

1° D: Ciligot Sara, Congi Giuseppe, Galea Giorgio, Gigliarano Alessandra;

1° E: Biase Simone, Franco, Lio Sabrina, Savona Daria, Sinopoli Antonio;

1° F: Nisticò Gabriel, Oppido Paola;

1° G: Barcellona Rebecca, Bellassai Niccolò, Cimbalo Alice, Milano Andrea;

1° H: Cusato Ilenia;

2° A: Agostinacchio Alberto;

2° B: Fiorenza Marcello Pio, Franco Giuseppe, Maiorano Andrea;

2° C: Allevato Francesca, Maneli Mattia, Panzieri Melanie, Ruggiero Zak, Schipani Cristiana, Scicchitano Erika;

2° D: Angotti Emanuela, Vallone Federica;

2° E: Lucanto Federica;

2° F: Cusato Giovanni;

2° G: Macrì Alessandro, Sorrentino Saverio;

3° A: Domanti Martina;

3° B: Campagna Francesco;

3° C: Arcuri Matteo, Calabrese Paolo, Lorenti Mattia, Manna Antonio, Marino Lorenzo, Marrelli Benedetta, Messina Valeria, Muscò Aryanna, Podella Giuseppe, Salerno Michele, Scaramuzzino Ludovica, Sestito Erman, Testa Anna Maria, Zito Salvatore;

3° D: Crea Giovanni, Cuomo Sean, De Santis Gaia, Di Lorenzo Carlotta, Fusto Gianmarco;

3° E: Aragona Luca, Arcuro Cataldo, Crugliano Cristiana, Gennarini Alessandra, Liuzzo Luca, Nicotera Cristina, Signorelli Antonio.

Un ruolo importante hanno avuto anche le riserve che hanno sostenuto i compagni in ogni gara, allenandosi con la giusta intensità per tutto l’anno.

Lascia un commento

Scroll To Top