Futsal Kroton sconfitta di misura a Montalto. Grandi proteste per la direzione di gara

Futsal Kroton sconfitta di misura a Montalto. Grandi proteste per la direzione di gara

MONTALTO CONTESSA-FUTSAL KROTON 5-4

A.S. MONTALTO CONTESSA C5 2007: Filippo, Armentano, Buccieri, Galiano, Sergio, Potestio, Lo Petrone, De Rose, Covello, Arzente, Lupo, Gervasi. Allenatore: Cimino.

FUTSAL KROTON: Ranieri, Perri ©, Basile, Ruggiero, Belfiore, Turco, Arcuri, Zanda, Stasi, Graziani, Caristo. Allenatore: Raso.

Marcatori: 6 min pt. Gervasi (CON), 19 min pt. Galiano (CON), 24 min pt. Autorete (CON), 27 min pt. Zanda (FK), 8, 21, 23 min pt. Arcuri (FK), 30 e 31 min st. Galiano (CON).

Il Futsal Kroton perde a Montalto Uffugo la prima partita in campionato per 5-4 contro i locali della Contessa grazie a due orrori arbitrali al 30 minuto del secondo tempo. Il protagonista di giornata è stato infatti il direttore di gara forse inappropriato a dirigere il match di cartello della quarta giornata di campionato.

Le due squadre si sono affrontate a viso aperto sul piccolo campo in sintetico, i crotonesi non sfruttano numerose palle gol e i locali ne approfittano siglando tre reti. Pochi minuti prima del duplice fischio finale Zanda riapre il match portandolo sul 3-1. Nella ripresa il Futsal Kroton cambia marcia chiude gli avversari nella propria metà campo e sigla tre reti con Fabio Arcuri, reti che ribaltano il risultato sul 4-3 per i crotonesi quando mancano 5 minuti alla fine della gara.

Qui entra in campo il protagonismo dell’arbitro che ad un minuto dalla fine concede due tiri liberi ai locali, entrambi per presunti falli di mano su rimpallo da rimessa laterale, tocchi di mano inesistenti perché in entrambi i casi la palla colpisce le spalle dei giocatori crotonesi. Le due decisioni hanno scatenato le proteste di tutti gli atleti e della panchina crotonese, con gioco sospeso per alcuni minuti e con gli atleti della Contessa solidali con il Futsal Kroton per i due abbagli arbitrali. Per la cronaca i due tiri liberi sono stati realizzati e la partita si è conclusa 5-4 per la Contessa. Al triplice fischio finale le roboanti proteste a nulla sono valse e ingiustizia è stata fatta.

Fortunatamente la direzione di gara è stata visionata dagli osservatori arbitrali che sicuramente daranno un voto molto basso alla direzione di gara. La dirigenza del Futsal Kroton si augura che questo sia stato un episodio isolato, il futsal è un gioco a cui come tutte le altre squadre la squadra crotonese partecipa compiendo sacrifici economici e togliendo tempo prezioso alle famiglie e certi episodi fanno venire meno la voglia di continuare ad investire e macinare chilometri. Sabato 22 ottobre al PalaMilone alle ore 15 ci sarà il derby di provincia contro l’Hellas Cirò Marina, altro scontro al vertice, infatti le due squadre della provincia di Crotone occupano le primissime posizioni in classifica.

ASD Futsal Kroton

Lascia un commento

Scroll To Top