Cutro, si chiude un 2016 di classe e orgoglio: 50 anni e non sentirli

Cutro, si chiude un 2016 di classe e orgoglio: 50 anni e non sentirli

Nei giorni scorsi sono stati celebrati i 50 anni dalla fondazione della squadra di calcio a Cutro, l’allora Us Cutro. Era il 14 luglio 1966 quando Francesco Fiumanò, presidente dell’associazione, chiese l’affiliazione alla Figc. Il 2016 del Cutro è stato importante dal punto di vista sportivo. Nella prima fase dell’anno è arrivata l’insperata salvezza in Eccellenza, quando gli addetti ai lavori non avrebbero scommesso nemmeno un euro sulla formazione allenata da Vanzetto.

Questa estate la crisi societaria, con la squadra affidata al Comune, prima che un gruppo di giovani imprenditori, capitanato dai presidenti Pupa e Talarico, decidesse di rilanciare il calcio cutrese. Nonostante la partenza in ritardo la squadra, agli ordini di uno straordinario Carmine Leone, sta viaggiando ben al di sopra della zona playout. Risultati che testimoniano la competenza calcistica che c’è in paese, l’amore per la squadra di calcio che ha giocato tantissimi mesi lontano dal proprio campo.

L’entusiasmo è tornato, le motivazioni sono alle stelle. Il 2017 può essere per il Cutro l’anno della consacrazione, l’importante è rimanere sempre uniti e concentrati, ma le premesse ci sono tutte. Un bel voto 9 al 2016 dell’Asd Cutro e tanti auguri per un 2017 di soddisfazioni per una delle squadre di punta del calcio dilettantistico crotonese.

Cutro gioia salvezza 17 aprile 2016

Cutro esultanza 14 novembre 2015

Cutro esultanza 4 dicembre 2016

Cutro esultanza coi tifosi 4 dicembre 2016

Lascia un commento

Scroll To Top