Cutro, il derby con l’Isola è fondamentale: dimenticare l’andata e rilanciarsi per la salvezza

Cutro, il derby con l’Isola è fondamentale: dimenticare l’andata e rilanciarsi per la salvezza

Nonostante la sconfitta nell’ultima gara in casa dello Scalea, il morale in casa Cutro è alto. Si, perchè perdere solo 1-0 in casa della capolista, e peraltro su rigore, non ha fatto altro che aumentare l’autostima della squadra allenata da Vanzetto. Le due vittorie di fila, prima di Scalea, hanno fatto capire a Balsamo e compagni di potersela giocare con le altre squadre a viso aperto, a cominciare dal derby contro i cugini dell’Isola Capo Rizzuto in programma in questo turno. Tuttavia, domenica, saranno 577 giorni senza il proprio campo di gioco, ed infatti la sfida si giocherà a San Leonardo di Cutro. Il fatto di allenarsi a Cutro dal 10 dicembre, però, sta in modo evidente aiutando la squadra.

Per la squadra dei presidenti Ciampà e Talarico il derby contro la Polisportiva ha un doppio valore. C’è grande voglia di cancellare l’onta dell’8-1 dell’andata, un risultato troppo pesante che tra l’altro portò poi all’esonero di Vrenna. Inoltre, può essere un’occasione d’oro per agganciare il gruppone che dovrà lottare per i playout, e soprattutto per il morale. Le assenze in casa Isola possono aiutare il Cutro, ma indubbiamente i giallorossi meritano grande rispetto e attenzione per la rosa che hanno.

Lascia un commento

Scroll To Top