Cutro, che beffa nel finale: il Roggiano pareggio nell’ultima azione della gara

Cutro, che beffa nel finale: il Roggiano pareggio nell’ultima azione della gara

ROGGIANO-CUTRO 1-1

ROGGIANO: Crocco, Esposito, De Rose, Grandinetti (dal 38’ st Liparoti), Casas, Terranova (dal 28’ st Salvino), Orsino (dal 14’ st Petrassi), Calomino, De Giacomo, Grisolia, Greco. In panchina: Marsico, Mirabelli, Ciano, D’Angelo. Allenatore: Perrelli.

CUTRO: Sestito, Garofalo, Milano, Gerace, Paonessa, Maione, Santaguida (dal 41’ pt Squillace), Balsamo, Aracri (dal 13’ st Stirparo), Scalese, Liperoti. In panchina: Russo, Tambaro, Brugnano, Aiello, Fazzolari. Allenatore. Vanzetto.

ARBITRO: signora Molinaro di Lamezia Terme (assistenti Pate e Cozza di Paola).

MARCATORI: 18’ pt Scalese (C), 50’ st Grisolia (R).

ESPULSI: 39’ pt Maione (C), 36’ st Calomino (R).

 

Quanta amarezza in casa Cutro per una vittoria esterna che sfuma proprio nel finale. Tre punti che sarebbero stati non d’oro ma di più per i biancoazzurri, andati a Roggiano Gravina per giocarsi a testa alta la partita, nonostante un periodo di forma non certo entusiasmante. E le cose si erano messe davvero bene per Balsamo e compagni: poco dopo il quarto d’ora punizione dai 20 metri per il Cutro ed esecuzione magistrale di Scalese che fa passare la palla dolcemente sopra la barriera ed inganna Crocco. A complicare i piani per la squadra di Vanzetto ci si è messa l’arbitro signora Molinaro di Lamezia Terme che, prima della fine del tempo, ha espulso Maione.

Senza il suo difensore più esperto nella ripresa il Cutro ha sofferto un po’, ma Sestito ed una prova gagliarda di tutta la squadra avevano consentito tutto sommato di mantenere bene il vantaggio. Finale turbolento con altre espulsioni, e la sfortuna che sta seguendo la squadra crotonese in questo periodo ritorna autoritaria: quinto minuto di recupero e Grisolia trova una ribattuta su un tiro parato da Sestito a Greco che vale il pareggio. Dopo il gol, fischio finale. Una beffa che impedisce al Cutro di sorpassare i cosentini in classifica, ma che deve essere la molla per cercare da subito il riscatto.

Lascia un commento

Scroll To Top