Cutro, bellissima manifestazione di calcio giovanile per ricordare Gregorio Belvedere

Cutro, bellissima manifestazione di calcio giovanile per ricordare Gregorio Belvedere

Si è svolto a Cutro, nell’intera giornata di domenica 7 giugno, il Memorial Gregorio Belvedere “Zù Goruzzu”. Organizzato dall’ Associazione Sportiva Cutro Calcio, ha coinvolto circa 350 ragazzi, di età compresa tra i sei e i tredici anni, oltre che centinaia tra dirigenti e genitori, che hanno accompagnato i propri giovani atleti allo stadio comunale di Cutro. Dodici le società partecipanti, e 32 le squadre che si sono date battaglia nelle tre diverse categorie, Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti.

Oltre alla società di casa, l’ A.S. Cutro, hanno partecipato al Memorial, la Jure di San Giovanni in Fiore, l’ Acli Sporting Club di Cirò Marina, il Boca Jonio Kr, la Polisportiva Cutro, l’ Academy Crotone, la Padre Pio Kr, la Real Kroton, Rossoblu Cotronei, l’ Atletico Cirò Marina, la Polisportiva Punta Alice e il Club Juventus di Isola Capo Rizzuto. In coincidenza con la chiusura dell’ anno scolastico della propria Scuola Calcio, l’ A.S. Cutro, ha voluto dedicare una giornata di sport, di aggregazione sociale e di divertimento, nel ricordo dello Storico Dirigente e Fondatore della società sportiva cutrese Gregorio Belvedere, venuto a mancare nell’ Aprile 2013.

“U Zù Goruzzu”, è stato un dirigente esemplare ed ha lasciato un ottimo ricordo di se. Ha dedicato la propria vita alla crescita sportiva ed in particolare a quella calcistica della città di Cutro. Il suo ricordo è impresso a decine di generazioni di ragazzi, che lo hanno conosciuto e vissuto anche quotidianamente durante gli anni in cui hanno giocato a calcio. Dal 1965 e per quasi cinquant’anni, ha ricoperto tutti i ruoli nella società sportiva, dal magazziniere al Presidente. Amava talmente tanto il Cutro calcio e credeva fortemente nei valori positivi che lo stesso poteva trasferire, al punto che ne aveva fatto una ragione di vita. Tutti gli atleti e tutte le dirigenze che si sono alternate negli anni, lo hanno sempre visto come un punto di riferimento imprescindibile. Non avendo figli, considerava tutti i calciatori come se fossero suoi figli. Da qui, è nato l’appellativo di “U Zù Goruzzu”, tutti lo stimavano e lo consideravano come un proprio Zio.

L’ Associazione Sportiva Cutro, ha voluto ricordarlo con il Memorial, ed inoltre ha voluto dedicargli una targa ricordo, affissa all’ingresso degli spogliatoi del campo sportivo, in modo da poter far rimanere in eterno il suo nome associato alla Cutro Calcistica. Il presidente dell’ A.S. Cutro Giuseppe Ciampà, ha voluto ringraziare tutte le società partecipanti all’iniziativa, oltre che tutti i dirigenti e collaboratori che hanno dato una mano per l’ottima riuscita del Memorial. La Manifestazione si è conclusa nel tardo pomeriggio, con la Presenza di due storici ex calciatori Cutresi, Gino Porchia e Pasquale Ussia, che nel ricordare Gregorio Belvedere, si sono complimentati con la società sportiva per la bella manifestazione e soprattutto per aver ricordato un grande uomo, come Gregorio Belvedere “U Zù Goruzzù”.

UFFICIO STAMPA
A.S. CUTRO

 

Gregorio Belvedere

Gregorio Belvedere

Memorial Belvedere 3

Memorial Belvedere 2

Lascia un commento

Scroll To Top