Cutro, arriva l’ordinanza del commissario straordinario: divieto di utilizzare il campo sportivo

Cutro, arriva l’ordinanza del commissario straordinario: divieto di utilizzare il campo sportivo

(una immagine di gioia che non si vede da oltre un anno, e chissà quando si potrà rivedere)

Ne avevamo già parlato martedì lanciando l’allarme. Ora è arrivata anche una comunicazione ufficiale del commissario prefettizio di Cutro, pubblicata sull’Albo pretorio del Comune. L’As Cutro non potrà disporre del proprio campo di gioco per lavori che si stranno protraendo da oltre un anno. Ci sembra una cosa assurda e che va oltre i confini dell’immaginazione. Si sta togliendo al paese un bene importante per la collettività, e si sta distruggendo una società, l’As Cutro, che è una delle più longeve della Calabria.

Situazione difficile a livello di impianti sportivi in tutto il paese, visto che anche lo Steccato, privato del nullaosta per utilizzare il campo di San Leonardo, rischia di non iscriversi al prossimo campionato. Quando sparirà questo diversivo che toglie dalla strada decine e decine di giovani, qualcuno dovrà pur rispondere del proprio operato. Intanto esprimiamo solidarietà alle associazioni sportive cutresi coinvolte, e pubblichiamo il comunicato del commissario straordinario:


 
 


 Il Commissario Straordinario
PREMESSO CHE:
nel territorio del Comune di Cutro insiste la struttura sportiva con sede in Via Padre Pacifico Zaccaro,
comprensiva di un campo di calcio regolamentare in erbetta con annessa tribuna, di un campetto di calcio a 5 in erba sintetica e di spogliatoi a servizio di entrambi i campi di calcio;
sono in corso, a cura dell’Amministrazione Provinciale di Crotone, lavori ristrutturazione che interessano
tutta l’area dell’impianto sportivo;
detti lavori sono finanziati e diretti dall’Amministrazione Provinciale di Crotone;
a seguito di un incontro in data odierna con un funzionario della citata Amministrazione Provinciale, è
emerso che i lavori sono stati sospesi e che l’area è, allo stato, un cantiere;

RILEVATO che, da quanto emerso, sussistono evidenti elementi di pericolo e situazioni che mettono a
repentaglio la sicurezza degli eventuali utilizzatori dell’impianto in questione;

RITENUTO che l’adozione di una Ordinanza sia un provvedimento consono all’interesse della collettività ed
ai principi di imparzialità di buona amministrazione;
VISTO l’art. 54, comma 4, del D. Lgs 267/2000 ( Testo Unico Enti Locali)

ORDINA
per quanto specificato nelle premesse,
il non utilizzo della struttura sportiva con sede in Via Padre Pacifico Zaccaro, comprensiva di un
campo di calcio regolamentare in erbetta con annessa tribuna, di un campetto di calcio a 5 in erba
sintetica e di spogliatoi a servizio di entrambi i campi di calcio fino a quando non verranno definiti
o completati gli interventi necessari per rimuovere gli inconvenienti strutturali indispensabili per il
ripristino delle condizioni di sicurezza della struttura;
con l’interdizione a chiunque di accedervi, ad eccezione del personale della ditta esecutrice dei
lavori

DISPONE
che l’Ufficio Tecnico Comunale, provveda ad apporre la presente ordinanza all’ingresso
dell’impianto sportivo di che trattasi;

DISPONE ALTRESI’
che la presente ordinanza sia portata a conoscenza della collettività mediante pubblicazione all’Albo
Pretorio on-line comunale;
che venga notificata:
alle Associazioni Sportive di Cutro;
alla Polizia Municipale, per gli adempimenti di competenza;
all’Ufficio Tecnico Comunale per l’apposizione di apposita segnaletica;
all’Amministrazione Provinciale di Crotone;
al Comando Stazione Carabinieri di Cutro, per gli adempimenti di competenza

AVVERTE
che si procederà a termini di legge in caso di inadempienza al presente provvedimento, con
denuncia all’Autorità Giudiziaria ai sensi dell’art. 650 del Codice Penale;

INFORMA
Avverso la presente ordinanza è ammessa proposizione di ricorso giurisdizionale avanti al
Tribunale Amministrativo Regionale della Calabria, ovvero ricorso straordinario al Capo dello
Stato, rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla data di notifica del presente atto.
Cutro, lì 17.09.2015
Il Commissario Straordinario
(D.ssa Maria Carolina Ippolito)

Lascia un commento

Scroll To Top