Cutro a caccia di riscatto contro l’Acri. La vittoria manca ormai da due mesi

Cutro a caccia di riscatto contro l’Acri. La vittoria manca ormai da due mesi

(nella foto il tecnico Morelli)

Che succede al Cutro di mister Morelli? Dove è finita la squadra che nella prima parte di campionato ha fatto sognare i propri tifosi? Gli addii di Covelli, Porpora e Piazza, seppur poco utilizzati per differenti motivi, hanno sicuramente inciso sul morale dello spogliatoio, tre leader, tre grandi calciatori, tre addii importanti che sicuramente hanno rotto qualche equilibrio. La squadra non trova la vittoria da ormai due mesi, l’ultima gioia è stata la grande rimonta alla Taurianovese, 4-3 spettacolare e sofferto.

Le ultime sette partite hanno invece portato appena due miseri punti, due pareggi e cinque sconfitte. L’ultima sfida persa a Scalea sicuramente è stata immeritata, squadra in 10 per quasi tutta la partita per un espulsione apparsa, dalle immagini, incredibile, nonostante ciò la squadra ha espresso un grande gioco, sovrastando per alcuni tratti un avversario forte e ben organizzato. Immeritata o meno, però, è l’ennesima sconfitta che va ad aggiungersi alle altre, sette in totale. Certo, sicuramente, ad incidere sullo scarso andamento della squadra, è anche la mancanza del proprio terreno di gioco, lavori in corso, con i biancoazzurri costretti ogni domenica a giocare in “trasferta”. Così succederà anche domani, dove a Isola Capo Rizzuto arriverà l’Acri di mister Pascuzzo, la società rossonera viaggia in piena zona play off ed ha ancora l’entusiasmo della Coppia Italia vinta ad inizio anno.

Il Cutro non può più permettersi passi falsi, altrimenti il sogno play off rischia di trasformarsi in incubo play out. Mister Morelli e suoi ragazzi sono chiamati al riscatto, di fronte sicuramente un avversario forte e quotato, ma ora il Cutro non può e non deve più sbagliare. Vincere significherebbe fare anche un favore indiretto ai cugini dell’Isola, rallentando la corsa dell’Acri verso il secondo posto, ma ovviamente Balsamo e compagni devono prima di tutto vincere per loro stessi.

Per quanto riguarda gli assenti, Morelli dovrà soccombere al problema portiere, la squalifica di Maruca porterà sicuramente qualche stravolgimento nella formazione iniziale, visto che tra i pali ci sarà il portiere over Riga e dunque un under in più tra i giocatori di movimento. Nell’Acri mancheranno l’under Feraco e il difensore Deffo, due assenze importanti.

Lascia un commento

Scroll To Top