Crotone, vecchi errori e nuove speranze

Crotone, vecchi errori e nuove speranze

(nella foto Bidaoui in azione)

Sono bastate due sconfitte in trasferta, contro squadre del calibro di Reggina e Siena, per demoralizzare buona parte della tifoseria rossoblù. Poca pazienza nei confronti di una squadra giovanissima e profondamente rinnovata. Senza contare che in queste prime uscite diverse sono state le defezioni.

In trasferta il Crotone ha palesato gli stessi limiti della passata stagione: molto possesso palla, troppo spesso sterile, fragilità difensiva e incapacità di reagire. Tutto il contrario di quanto accade di solito allo Scida. Attenzione però perchè il potenziale della squadra di mister Drago è ancora inespresso. A Siena mancavano in attacco Mastriani, Bidaoui e Pettinari, almeno i primi due potenziali titolari, e col buon Ishak che era arrivato da pochi giorni.

Sabato sera arriva il Cesena, squadra rinforzata rispetto alla passata stagione, e che alla prima uscita lunedì sera col Varese ha centrato i tre punti. Una vittoria potrebbe cambiare tutto, sia la classifica che il morale, non tanto della squadra ma della tifoseria. Per permettere ciò ci vuole l’apporto del pubblico, e di sicuro non mancherà quello del tifo organizzato, sempre vicino alla squadra pitagorica.

Lascia un commento

Scroll To Top